Sampdoria

Sampdoria-Lazio, le pagelle dei blucerchiati: Trimboli superlativo, l'attacco arriva alla sufficienza

Le pagelle dei ragazzi di Tufano

Gabriele Buzzalino
27.09.2020 15:31

Foto di Chiara Bertuccio

Saio 6: la Lazio raramente tira in porta, quando è pericolosa colpisce legni o calcia a lato per cui il giovane portiere si vede solo in occasione di uscite alte o basse, da rivedere la gestione del pallone con i piedi.

Aquino 5.5: il movimento delle sue braccia fa pensare che la scelta di assegnare il rigore non fosse del tutto corretta, ma purtroppo per lui è decisiva, dopo quell'episodio soffre più di prima le avanzate laziali dal suo lato.

Angileri 6.5: uno dei migliori della Sampdoria, il difensore svetta sugli avversari annullando quasi del tutto l'attacco laziale, nei minuti di recupero si perde Castigliani e questa disattenzione potenzialmente fatale non gli permette di raggiungere l'eccellenza.

Rocha 6.5: si vede che il brasiliano ha già l'esperienza e l'attitudine da prima squadra, pulito ed efficace in ogni situazione, da lì non si passa.

Ercolano 6: uno dei più frizzanti nel primo tempo sulla fascia destra, si divora il gol nel primo tempo praticamente a porta sguarnita e cala un po' nel finale per via della stanchezza, resta la buona prova. (dalll'87' Somma s.v.)

Trimboli 7: il migliore in campo dei suoi, detta alla perfezione i tempi della squadra a centrocampo, fa salire i suoi nei momenti di difficoltà ed offre sempre spunti interessanti ai suoi compagni di reparto in attacco, nel finale va vicino anche al gol del 2-1.

Yepes 6.5: un altro giocatore da elogiare per la prestazione odierna è sicuramente il numero 7 blucerchiato, instancabile motorino a centrocampo che per larga parte di entrambe le frazioni di gioco dà una grande mano in fase offensiva e difensiva, con maggior continuità avrebbe potuto essere l'MVP. (dal 76' Sepe s.v.)

Siatounis 5.5: dopo un primo tempo opaco mister Tufano lo sostituisce e l'inerzia della partita cambia in favore dei suoi. (dal 46' Brentan 6: buon ingresso in campo dell'ex Juventus che dà lo sprint giusto a varie azioni, fra cui quella dell'1-0 blucerchiato, a lungo andare però ritorna nell'ombra.)

Giordano 6.5: bravo e sfortunato in certi casi, soprattutto quando si ritrova a calciare a rete ma un superlativo Furlanetto gli nega la gioia del gol nel finale di partita, buona la condizione fisica e l'intensità con cui mette a dura prova i difensori biancocelesti sulla sua fascia.

Prelec 6: pronti, via e suoi piedi gli si presenta un'occasione da gol, il secondo tiro pericoloso invece è all'ultima azione del match, da un bomber come lui ci si aspetterebbe di più dentro l'area ma fraseggia bene con i compagni e fornisce l'assist a Mpie per quello che sarebbe potuto essere il suo gol ma si è trattato di un'autorete.

Yayi Mpie 6: anche per quanto riguarda il belga ci si può aspettare di più, si fa parare un bel tiro di sinistro da Furlanetto nel primo tempo e poche altre giocate di qualità, si salva grazie al tiro svirgolato che per sua fortuna viene deviato in rete dallo sfortunato Ndrecka.

 

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 4^ giornata: Zalewski in vetta, salgono Darboe e Tall
Roma-Genoa, le pagelle dei rossoblu: Eyango croce e delizia, Estrella impalpabile