Primavera 1

Playoff Primavera, Sampdoria-Atalanta ai raggi X: le probabili della sfida

Alcune curiosità sui blucerchiati e sui nerazzurri in vista dei playoff al Ricci di Sassuolo

Alessandro Biggi
25.06.2021 13:00

Dopo i due quarti di finale i play-off di Primavera 1 entrano nel vivo con le semifinali: da una parte si sfideranno l'Inter, che ha ottenuto il secondo posto nella regular season, e la sorpresa Empoli che, dopo la sesta piazza conquistata nella stagione regolare, ha battuto per 2-1 la più quotata Juventus. Dall'altra parte del tabellone ad affrontarsi ci saranno la Sampdoria, capolista del campionato, e l'Atalanta, campione d'Italia in carica e fresca di vittoria di misura sulla Roma, decisiva per il passaggio del turno. Scopriamo insieme come arrivano i blucerchiati e i nerazzurri a questo importantissimo big match e il loro stato di forma.

COME ARRIVA LA SAMPDORIA - I blucerchiati si presentano ai play-off con i favori del pronostico, avendo chiuso la stagione al primo posto in classifica. Un'annata davvero sorprendente per i giovani liguri che, di certo, nei pronostici di inizio campionato non figuravano tra le squadre di vertice, ma che, partita dopo partita, hanno saputo dimostrare di meritare quelle posizioni. Uno dei momenti chiavi della stagione della Samp è stato sicuramente lo stop causa Covid 19, infatti, nelle uniche tre giornate disputate fino ad allora i genovesi avevano raccolto appena 1 punto frutto di un pareggio e due sconfitte, ma, alla ripresa del campionato, i blucerchiati si sono dimostrati sempre più squadra, anche grazie al grandissimo lavoro di mister Felice Tufano, e hanno inanellato risultati positivi su risultati positivi fino a raggiungere la vetta nell'ultima giornata di campionato. Sono tanti i giocatori che hanno ben figurato nella formazione blucerchiata, a partire dal portiere Petar Zovko, autore di parate davvero importanti per tutto il corso della stagione, aiutando i suoi a vincere diverse partite complicate: nel suo score anche qualche rigore neutralizzato. Passando alla difesa non si può non nominare Anthony Angileri, ormai un veterano per la categoria, alla sua terza stagione in Primavera, la seconda in blucerchiato dopo quella disputata con la maglia del Palermo: premiato anche da Sportitalia come uno dei difensori migliori della stagione, ha dimostrato per tutto il campionato di essere un vero leader per la retroguardia della Samp, non disdegnando neanche la fase offensiva, con più di qualche gol realizzato, soprattutto sugli sviluppi di calcio d'angolo. Arrivando al centrocampo sono tanti nomi da menzionare: capitan Trimboli, rigorista, autore di importanti e decisivi gol, uomo onnipresente in ogni zona del centrocampo; il genovese Giordano, che con i suoi cross mancini ha confezionato numerosi assist per le teste dei centravanti blucerchiati; ed infine Siatounis, uomo polivalente nello scacchiere dei liguri, impiegato infatti sia in difesa, sia in mezzo al campo, con ottimi risultati in entrambe le zone e anche un bel bottino di reti. In attacco la minaccia per ogni squadra avversaria si chiama Lorenzo Di Stefano: l'attaccante nativo di Catania è stato il capocannoniere blucerchiato con 14 gol quasi tutti di pregevole fattura, con menzione speciale ad un paio di rovesciate da vero fuoriclasse. Con tutta probabilità mancherà uno dei protagonisti della cavalcata sampdoriana come Nik Prelec, a causa di un infortunio patito nel match contro la Roma di qualche giornata fa e che ha costretto l'attaccante sloveno ad un'operazione.

COME ARRIVA L'ATALANTA - La Dea arriva alla semifinale scudetto con il morale a mille dopo la vittoria contro la Roma arrivata grazie alla doppietta di Cortinovis e all'ottima prestazione di squadra. La formazioni di mister Brambilla ha avuto meno giorni per recuperare visto che i blucerchiati avevano già superato di diritto i playoff per aver raggiunto la prima posizione in classifica. Tutti a disposizione in casa nerazzurra, anche se il tecnico della Dea potrebbe optare per qualche cambio visto il grosso dispendio di energie fisiche a cui i suoi giocatori sono stati sottoposti nella sfida contro i giallorossi. In porta confermato Dajcar, nel terzetto difensivo Scanagatta potrebbe trovare spazio a discapito di uno fra Berto e Ceresoli. Nelle corsie esterne Ghislandi a destra e Reanult in vantaggio a sinistra su Grassi. In mezzo al campo inamovibili Gyabuua e Cortinovis, mentre il terzo è una lotta fra Sidibe e Giovane. Italeng unica punta potrebbe agire al suo fianco De Nipoti o Oliveri a discapito di Ghisleni. 

PROBABILI FORMAZIONI

Sampdoria: Zovko; Aquino, Obert, Angileri; Somma, Trimboli, Yepes, Siatounis, Giordano; Di Stefano, Montevago.

Atalanta: Dajcar, Ceresoli (Scanagatta), Berto, Scalvini, Ghislandi, Gyabuua, Sidibe (Giovane), Renault (Grassi), Cortinovis, Ghisleni (Oliveri), Italeng. 

FOCUS - Chaka Traorè, il baby talento del Parma
Torino, è corsa a due tra club di Serie B per il prestito di Greco