Reggina

Reggina, un caso di Covid nella Primavera amaranto

Simone Negri
18.10.2020 20:53

Tramite un comunicato stampa pubblicato sul sito ufficiale della società, la Reggina ha precisato alcune voci riguardanti la positività di un giocatore della Primavera. Il giovane in questione - spiega il club amaranto - si è sottoposto a isolamento domiciliare dopo essere venuto a conoscenza di essere entrato in contatto con un positivo, risultando però negativo al tampone. In seguito, il calciatore è risultato positivo al secondo tampone e ha continuato l'isolamento, nel rispetto del protocollo. Di seguito il testo integrale del comunicato. 

A seguito dell’articolo pubblicato da una testata giornalistica on line, relativamente alla positività al covid-19 di un calciatore della formazione Primavera e della mancata sospensione della trasferta di Salerno, la Reggina precisa che il calciatore, venuto a conoscenza di essere entrato in contatto con un positivo, si è sottoposto ad isolamento domiciliare ed ha effettuato il tampone risultato successivamente negativo.

Al secondo tampone effettuato pochi giorni dopo, il calciatore è risultato positivo continuando quindi l’isolamento domiciliare cosi come previsto dal protocollo anticovid.

Si precisa che la Reggina è venuta a conoscenza della positività solo ed esclusivamente nel pomeriggio di sabato e per tutelare la salute dei propri tesserati e quelli delle altre società, ha richiesto la sospensione di tutte le gare del campionato U15, U16 e U17 che si sarebbero dovute disputare in data odierna.

Si comunica inoltre che si è già provveduto ad effettuare la sanificazione di tutta la struttura e che momentaneamente, al fine di svolgere ulteriori accertamenti, tutte le attività del settore giovanile e della scuola calcio sono state sospese fino a nuove comunicazioni.

Samuele Oltremarini, lavoro e costanza sulla scia di CR7
Nuovo dpcm, stop ai dilettanti: i campionati professionistici proseguono