Inter

[FINALE]- Youth League, Inter-Shakhtar Donetsk 1-0: neroazzurri mantengono la leadership del girone D

Youth League, la cronaca live di Inter- Shaktar Donetsk

24.11.2021 00:30

Allo stadio "San Giovanni" di Breda va in scena Inter-Shaktar Donetsk match valido per la 2^giornata di ritorno del girone D di Youth League. Mentre in campionato i ragazzi di Chivu faticano a decollare (la vittoria manca da 1 mese) in youth league comandano il girone con un ruolino di marcia di tutto rispetto: 10 punti, 8 goal fatti e 4 subiti. Di fronte i padroni di casa troveranno lo Shaktar allenato da Oscar Ratulura che ancora non è fuori dai giochi. All'andata gli ospiti dettero molto filo da torcere all'Inter la quale uscì vincitrice di misura grazie alla rete di Casadei su assist di Carboni. Il margine che i ragazzi di Chivu hanno sul Real Madrid secondo è di 3 punti ed è rassicurante: per questo motivo  la compagine meneghina dovrà scendere in campo con la mente libera concentrandosi sulla vittoria senza preoccuparsi del risultato degli spagnoli contro lo Sheriff.  Seguite LIVE l'andamento della partita su MondoPrimavera.com!

ENTRA SU FOOTLOOK IL PRIMO SOCIAL DEDICATO INTERAMENTE AL MONDO DEL CALCIO

CRONACA

1': comincia il match tra Inter e shakthar: prima palla toccata dai padroni di casa!

2': ripartenza Inter con Zanotti che si fa 50 metri di campo palla a terra, scambio con Peschetola ma il numero 2 appena ricevuto di nuovo la palla è in fuorigioco.

4' GOAL DI PESCHETOLA INTER AVANTI: dormita di Buleza che perde palla sull'out di sinistra ai danni di Fabbian, ottima dicesa dell'ex Padova che pesca Peschetola il quale freddissimo spedisce la palla in rete. 

7': si gioca molto sull'out di destra con i ragazzi di Ratulutra che stanno cercando di scuotersi dopo la doccia fredda iniziale. L'inter attende.....

9': errore elementare di Farina che rischia tentando un dribling da ultimo uomo ai danni di Jurgens: lesto il numero 9 a servire (dopo il ritorno del 5 avversario) Peschetola che va vicino al suo quarto centro in questa competizione sparando addosso a Puzankov. 

12': attacco sterile degli ucraini che hanno spostato il proprio raggio di azione a sinistra non trovando spesso molto spazio: ottimo il ruolo di schermo davanti alla difesa esercitato per ora da Sangalli.

15': misunderstanding tra Jurgens e gli avversari con il numero 9 vedendo Fabbian a terra butta la palla in rimessa laterale. Gli avversari, vedendo il 14 rialzarsi,non la restituiscono.

17': stanno prendendo gradualmente campo gli ospiti che dopo primi minuti di "ambiemento" con Hlushachenko che stanno velocizzando la circolazione della palla a centrocampo.

20': primo squillo degli ucraini con Kapinus che invece di premiare Bako in sovrapposizione serve al centro Honcharuk che dal limite calcia male.

22': buona discesa di Buleza sulla fascia sinistra che invece di affrontare Zanotti mette in mezzo ancora per Honcharuk che al volo va vicino a segnare trovando un'ottima opposizione da parte del numero 1 avversario.

25': altro errore in disimpegno di Farina che perde la sfera di gioco ai danni di Zanotti che ancora una volta serve Lorenzo Peschetola il quale prova a farla a girare: nessun problema per Puzankov.

28': partita per ora a senso unico con la formazione meneghina chiamata a capitalizzare le occasioni ottenute per non rischiare che gli avversari trovino il pareggio.

29': fallo ingenuo di Carboni su Bako che con i suoi movimenti repentini guadagna un calcio piazzato dai 25  metri.

32': buon dialogo sull'out di sinistra tra Abiuso e Nunziatini che comunque non ha nessun seguito anche a causa delle condizioni del campo non ottimali. Lavoro di sacrificio per ora del centravanti ex Modena.

33': giallo pesante per Carboni a testimonianza della sua mezz'ora piena di difficoltà.

34' HULKO VICINO ALL' 1-1: pericolosa la compagine di Rutulutra su calcio piazzato con il capitano con il numero 8 che anticipa Cortinovis con la nuca sfiorando il palo più lontano da Rovida. 

38': mancano 7 minuti al termine e la squadra di Chivu preferisce lasciare il pallino del gioco alla squadra terza in questo girone riprendendo fiato dopo un primo tempo dispendioso.

40': prima frazione di alto livello anche per Nunziatini: l'ex prima squadra del livorno sta cercando di chiudere gli spazi ad ogni tentativo di ripartenza avversaria. 

42' ZANOTTI SHOW CHE AZIONE: discesca "sciistica" del 2003 che sulla fascia destra non ne supera 1, ma ben tre avversari arrivando stanco sul momento più bello calcia addosso all'estremo difensore. Che cost-to-cost!

45' FINE DEL PRIMO TEMPO A SESTO SAN GIOVANNI:  nerazzurri per ora vincono e convincono conducendo per 1-0.

46': COMINCIA LA SECONDA FRAZIONE!

47': ospiti che in questi primi istanti sembrano avere il pallino del gioco consci che con un pareggio sarebbero fuori dai giochi.

49': cambio gioco calibrato male da Hlushchenko finito sui piedi di Nunziatini che prova a ingaggiare un duello con ben due avversari, succesivamente viene fermato in rimessa laterale da Kapinus. Tentativo da parte del numero 7 di alzare la linea dei neroazzurri. 

52' SQUILLO SHAKHTAR: inter schiacciata indietro e ne approfittano gli avversari: sugli sviluppi di un angolo da destra conquistato da Kapinus, Honcharuk da posizione defilata si accentra calciando e sfiorando il palo più lontano. 

53'  CHE COSA HA SBAGLIATO ABIUSO: doppia occasione per il numero 11: prima su assist da sinistra di Nunziatini non ci crede alla possibilità di segnare di testa sul secondo palo, poi sulla stessa azione Peschetola tiene in gioco sulla destra un'ottima palla servendola subito al centroavanti scuola Modena che apre troppo il piattone.

58' PESCHETOLA A TERRA: intervento deciso di Hlushchenko sul fantasista classe 2003 che non accorgendosi che stava perdendo l'equilibrio pesta il braccio del giocatore dell'Inter.

59': rientra subito in campo il classe 2003: non è necessaria la sostituzione.

62' TRAVERSA DI CORTINOVIS: azione confusa con Nunziatini che calcia di prima attenzione, palla deviata che finisce sui piedi di Peschetola il quale la mette dolcemente per il suo capitano ma il suo colpo di testa bacia la traversa.

67': trentaminuti circa al termine con i ragazzi di Chivu che stanno cercando di ragionare maggiormente la sfera di gioco evitando di forzare la giocata.

70': brutta palla persa all'altezza del centrocampo per Abiuso, Farina serve Buleza che la mette in mezzo per Honcharuk ben smarcato ma che non riesce a concludere lisciando la palla. 

73': entra subito bene il classe 2005 Owusu che dopo aver recuperato la sfera di gioco serve sulla corsa Zanotti fermato in angolo da Farina: boccata d'ossigeno dopo 10 minuti difficili. 

75': buona copertura della palla da parte di Curatolo che sembra essere entrato con il piglio giusto subendo fallo dall'irruente numero 4 degli ucraini. à

77' OCCASIONE SHAKTHAR: sulla palla persa da Owusu viene ingaggiato un contropiede guidato da Pushkarov che in un primo momento viene chiuso da Zanotti, poi prova ad insistere non vedendo sulla destra Pliushch totalmente libero ma ignorato dal neoentrato. 

81': la squadra di Chivu stremata con i nuovi cambi sta cercando di addormentare la partita ma gli ucraini stanno ancora premendo sull'accelleratore.

83': cambi difensivi per i leader del girone D: entrano Moretti e Fontanarosa al posto di Cortinovis e Fabbian.

87': tre minuti alla fine, tre come i punti che i neroazzurri si apprestano a conquistare riportandosi in testa davanti al Real Madrid. Per la squadra oggi con il completo bianco da trasferta, stanno svanendo le speranze di giocarsi la qualificazione all'ultima giornata. 

90' COSA STAVA PER FARE CURATOLO: dribling spettacolare del neoentrato Casadei che arrivato sulla linea di fondo serve il numero 19 il quale spalle alla porta prova il "goal della domenica" di tacco spalle alla porta ma il suo tentativo non va a buon fine.

90+4: QUATTRO MINUTI AL TERMINE.

93': assedio degli Ucraini che non ha buon esito, altra occasione butta al vento.

94' FINISCE ALLO STADIO BREDA: vittoria di carattere di Chivu e i suoi ragazzi che ora hanno un piede agli ottavi di finale: a Madrid basta un pareggio per non dover disputare i playoff. Grande partita dei neroazzuri che non hanno nulla da recriminare: avversario quasi mai pericoloso però da migliorare il rendimento sotto porta. 

 

 

 

 

 

 

 

 

IL TABELLINO DI INTER-SHAKTAR DONETSK

Marcatori: 4' Peschetola (I), 

Inter: Rovida; Zanotti, Hoti, Cortinovis(dal 83' Fontanarosa), Carboni, Fabbian(dal 83' Moretti), Sangalli, Nunziatini, Peschetola (dal 73' Casadei), Abiuso(dal 73' Owusu), Jurgens (dal 65' Curatolo), A disp: Raimondi, Casadei, Moretti, Fontanarosa, Grygar, Curatolo, Owusu. All: Christan Chivu

Shakhtar Donetsk: Punzankov; Buleza, Farina, Kozik, Kapinus, Hulko(dal 83' Pohorily), Hlushchenko, Siheiev (dal 58' Pliushch), Bako, Veklenko (dal 58' Pushkarov),  Honcharuk. A disp: Tvardovsky, Havryliuk, Savchenko, Rosputko, Pliushch, Pushkarov, Pohorily. All: Oskar Ratulutra

Ammoniti: Carboni (I), Farina (S),

Arbitro: sig. Kralovic´(SVK)

Assistenti: sig. Kosecky (SVK), Strbo (SVK)

Quarto uomo: sig. Santoro (ITA)

 

Primavera 4, la classifica marcatori dopo l'8^ giornata
Chelsea-Juventus, le pagelle dei bianconeri: Soulè capolavoro e suggeritore, difesa impeccabile