Primavera 1

Pescara-Napoli, le pagelle degli adriatici: Martella decisivo, Pavone in ombra

Primavera 1, Pescara-Napoli: le pagelle dei delfini

Cataldo Simone
19.01.2020 11:31

Sorrentino (7): per lunghi tratti del match non è chiamato in causa, ma nella ripresa nega il gol a Vianni con un intervento monumentale. Nel recupero dice di no anche a Cioffi, con un ottimo tuffo sul palo lontano. 

Martella (7): gara più che sufficiente quella del 2, il quale si comporta bene in fase difensiva e che spesso si proietta nella metà campo avversaria rendendosi pericoloso. A 10' dal termine coglie al meglio un passaggio di Pavone e sigla il gol vittoria, con la giusta freddezza sotto porta. 

Quacquerelli (5,5): confronto alla gara di Roma oggi il giovane difensore biacazzurro è in ombra, lo si vede poco ed è protagonista in positivo solo nell'impostazione del gioco da dietro, quando nel primo tempo Legrottaglie fa passare la difesa a tre. 

Marfini (6,5): il migliore del reparto arretrato degli abruzzesi! Fa sue le redini della difesa e spesso la guida al successo, riuscendo anche a fermare gli avversari grazie ad ottimi interventi in scivolata o in velocità. 

Diallo (6):  nel corso della prima frazione di gioco spesso si gioca dalle sue parti e lui duetta bene con Diambo e Camilleri. Nel secondo tempo viene cercato poche volte, ma quando riceve la sfera di gioco la gestisce con giusta calma e fa sempre la scelta giusta. 

Camilleri (5,5): nel primo tempo affianca bene Mane nel lavoro d'interdizione, ma a centrocampo è molto superficiale e per tutta la gara sembra soffrire la pressione di un match importante per la salvezza. 

Mane (6): gara di nMasella ormale amministrazione per lui dinanzi alla difesa. Quasi sempre preciso nel passaggio decisivo, fa bene il compito e ottempera a ciò che gli chiede il tecnico. Gli manca una giocata vincente, che potrebbe facilitare il lavoro di smistamento del pallone al reparto avanzato. 

Diambo (6,5): dalle sue parti è difficile che si possa passare, vista la statura fisica e le buone doti tecniche. Spesso si propone al limite dell'area ed è da lui che partono le azioni più importanti e pericolose del Pescara. 

Pavone (6): se non fosse per l'assist vincente servito nel finale a Martella, nell'azione che ha portato al vantaggio abruzzese, la sua gara sarebbe da dimenticare. Non lo si vede quasi mai e spesso è superficilae nel controllo della sfera di gioco. Dal 91' Zimbo (S.v): 

Masella (5): il peggiore dell'attacco pescarese è senza dubbio lui, che non si fa quasi mai vedere e quando riceve la palla la gestisce in maniera molto errata oltre che superficiale. Dal 70' Mercado (6,5): nei suoi 20' disputati fa vedere di cosa è fatto, creando diverse difficoltà agli avversari e facendo partire l'azione che porta al gol di Martella. 

Blanuta (5,5): nonostante non sia in giornata si crea molto spazio in area avversaria ed è un punto di riferimento dei suoi. Getta al vento un'occasione clamorosa nel primo tempo, ma nella ripresa si rifà servendo più volte i suoi compagni in area di rigore. Dal 91' Tringali (S.v). 

 

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 20^ giornata: Mulattieri si prende la vetta, accorcia D'Amico
Pescara-Napoli, le pagelle dei partenopei: Labriola il migliore, Manzi ingenuo