Juventus

Pescara-Juventus, le pagelle dei bianconeri: Savona mastino, Omic leader

Le pagelle della Juventus

04.12.2021 16:00

Scaglia 5.5: Pescara pericoloso in tante occasioni non sfruttate, lui ogni volta che può para il possibile. Da rivedere l'uscita sul gol del pareggio allo scadere.

Savona 7: durante tutto il match è stampato in marcatura su Delle Monache, lasciando davvero pochi spunti al fantasista abruzzese. OMBRA

Dellavalle 6.5: gioca un match attento e sbaglia pochissimo, bravissimo anche negli intercetti di testa. Quando gli attaccanti biancazzurri arrivano nella sua zona sbattono contro il muro bianconero

Nzouango 5.5: al contrario del suo compagno di reparto partita difficile per il centrale francese. Quando la Juventus esce dal basso sbaglia tanti passaggi nonostante le molteplici proposte da parte dei suoi compagni. Perde spesso la marcatura e se alla prima occasione Blanuta stampa l'incrocio dei pali, alla seconda Sakho gli prende il tempo e non perdona

Turicchia 6: le discese di Salvatore gli creano non poche difficoltà, non lo aiutano nemmeno le sovrapposizioni di Staver. Arriva alla sufficienza raddoppiando spesso su Nzouango e dando supporto al centrale bianconero

Omic 6.5: se indossa la fascia di capitano un motivo c'è. Chiama all'ordine tutta la squadra quando c'è bisogno e fornisce sempre una soluzione di passaggio ai compagni in difficoltà.

Iling Jr. 5: partita da ombre e luci per l'inglese. Svaria molto in mezzo al campo galleggiando tra linee ma non riuscendo mai ad incidere. Buona la prova in fase di pressing offensivo. Dall'86 Citi sv

Bonetti 6.5: tecnica e qualità per il centrocampo bianconero. Nonostante giochi qualche metro più dietro la prestazione rimane invariata. Pressa, corre e lotta su ogni pallone, smistando lanci interessanti per i suoi compagni. Dal 77' Doratiotto sv

Chibozo 5: prova incolore per il nativo del Benin. A parte qualche spunto personale non incide come lui sa fare, complice anche il raddoppio di marcatura creato apposta per lui. Dal 77' Strijdonck sv

Cerri 6: svetta su tutte le palle alte ed è l'unico che prova quantomeno a concludere verso la porta difesa da Lucatelli. Gioca molto bene permettendo alla squadra di guadagnare metri di campo. Dall'86 Rouhi sv

Turco sv: il 18 bianconero è sfortunato, subisce un colpo da Lucatelli al quarto d'ora di gioco ed è costretto ad uscire. Dal 18' Mbangula 6.5: entra in campo con la giusta testa. Si fa vedere molto e offre sempre linee di passaggio ai suoi compagni. Bravo e cinico a sfruttare la dormita della difesa abruzzese prima e a scartare il portiere avversario e appoggiare in rete poi, portando in vantaggio i bianconeri

 

 

Primavera 2, la classifica marcatori dopo la 13^ giornata: Marconi-Ianesi lotta in vetta nel Girone A
Cittadella-Brescia, le pagelle delle Leonesse: Maccherini decisivo, ottima prestazione di Tonella