x

x

Ritorna il campionato e torna puntuale il nostro appuntamento settimanale con la rubrica Top 11 "11 e Lode", dedicata ai migliori giocatori del Campionato Primavera 1. Dopo una ventottesima giornata di campionato che ci ha regalato gol ed emozioni, è tempo di premiare i ragazzi che si sono distinti per talento e prestazioni sul campo, regalando gioie ai propri tifosi. Chi si sarà guadagnato una maglia da titolare nella nostra formazione? Non perdiamo altro tempo, ed andiamo a scoprire insieme chi sono i migliori undici di questo weekend scelti dalla redazione di MondoPrimavera.com:

I RISULTATI DELLA VENTOTTESIMA GIORNATA

LA CLASSIFICA DEL CAMPIONATO PRIMAVERA 1

PORTIERE

Leonardelli (Fiorentina): contro il Monza para due calci di rigore, rimediando al fallo nella prima circostanza, dopodiché non ha alcune colpe.

Top 11 Primavera 1
Kassama (Monza)

 DIFENSORI

Kassama (Monza): da apprezzare la sua crescita in quest'anno calcistico, giocatore affidabile e contro la Fiorentina ha deciso anche il match che consegna tre punti pesantissimi al Monza.

Mannini (Roma): contro l'Empoli alterna la fase offensiva a quella difensiva con un ritmo elevatissimo, porta sempre estrema qualità all'azione e sa farsi trovare pronto quando deve difendere.

Tornaghi (Atalanta): mette un marchio a fuoco sulla quarta vittoria consecutiva e sul secondo clean sheet di fila. Non un dettaglio per una difesa non sempre così centrata.

CENTROCAMPISTI

Knezovic (Sassuolo): dopo la sfida di sette giorni fa contro il Cagliari, segna anche al Lecce con un bel tiro dalla distanza.

Pisilli (Roma): Contro l'Empoli gioca con la spensieratezza del campione, probabilmente vede cose che solo in pochi riescono a vedere. Sa sempre cosa fare prima di ricevere la palla. I gol sono soltanto la ciliegina sulla torta di una prestazione a dir poco perfetta.

Top 11 Primavera 1
Pisilli (Roma) - Martina Cutrona

Cissè (Hellas Verona): il migliore in campo! Il pericolo numero 1 per i ragazzi di Scurto che fanno fatica a contenerlo. Segna due gol, Abati gli nega la gioia della tripletta compiendo un'ottima parata.

Di Maggio (Inter): a ciclo continuo nei primi venti minuti, nei quali ha il tempo di agitare la difesa ispirando i compagni o minacciando i pali. Prestazione totale, tra spunti offensivi e azione di disturbo senza palla.

ATTACCANTI

Ravaglioli (Bologna): decide la gara contro la Juventus nella prima mezz'ora di gioca grazie a una prova fulminante. Due gol e un assist gli consegnano il titolo di man of the match.

Alesi (Sampdoria): contro il Milan non è una partita come le altre per lui. Realizza il più classico dei gol dell'ex, mettendo la ciliegina sulla torta al termine di una grandissima prestazione.

Dell'Aquila (Torino): il migliore in campo! Un calcio di rigore e un colpo di biliardo valgono la doppietta per il 10 granata. L'uomo più pericoloso dei granata, mette in costante difficoltà la retroguardia dell'Hellas Verona. 

Camarda, è ufficiale: ecco il primo contratto con il Milan. I dettagli
Primavera 3, 90' al termine della regular season: il punto