Foto Leonardo Bartolini
Primavera 1

Il derby toscano è gigliato: al "Piero Torrini" la decide un fiorentino col sangue viola

Empoli battuto, dopo due giornate la squadra di Aquilani resta a punteggio pieno

Era scritto nel destino che il compito di decidere il derby toscano disputato alle 18:00 di venerdì 26 agosto spettasse a un fiorentino puro. Al triplice fischio del signor Valerio Crezzini, Fiorentina-Empoli, valevole per la 2ª giornata dell'edizione 2022/2023 del campionato Primavera 1 TIM, termina 1-0 grazie alla rete siglata da Lorenzo Lucchesi nei primi minuti del secondo tempo, più precisamente al 49'.

Il pomeriggio comincia subito bene per i ragazzi di Alberto Aquilani che scendono in campo con voglia di macinare gioco e produrre occasioni da goal. Sono, infatti, almeno quattro le chiare chance create nel primo tempo quando, tuttavia, un elastico Filippis e un pizzico di mancata cattiveria negano il vantaggio ai vari Toci, Amatucci, Distefano e Capasso.

Dall'altra parte l'Empoli non sta a guardare ed anzi affronta a testa alta i padroni di casa affidando le chiavi della proposta offensiva a Renzi e Fini, i quali trovano sui propri passi qualche buon intervento di Martinelli (classe 2006). Al termine della prima frazione – molto divertente dal punto di vista tecnico – le due compagini vanno al riposo a reti bianche.

Lorenzo Lucchesi

Curiosità vuole che a sbloccare – e determinare col suo gesto – il match sia un ragazzo di Firenze e dal cognome “toscano”, vale a dire Lorenzo Lucchesi, difensore centrale nato il 9 maggio del 2003 che nel complesso ha disputato anche una gara pulita a protezione della sua porta di fianco a Krastev. Non possiamo comprendere l'emozione che ha sentito nell'istante in cui, raccolto il morbido e delizioso cross di Amatucci, ha spedito la sfera alle spalle dell'estremo difensore avversario con un lob di testa, però possiamo immaginare quanto valore assuma un momento del genere per un fiorentino doc come lui.

Quanto basta per mandare in cassaforte un risultato che resta congelato durante tutto il secondo tempo, quando lo spettacolo affievolisce, le energie iniziano a disperdersi, la lucidità viene meno e a farla da padrone è l'agonismo, in pieno stile derby. A testimoniarlo sono i quattro cartellini gialli estratti dall'arbitro nella seconda metà di gara ai calciatori dell'Empoli, apparsi nervosi e incapaci di cambiare le sorti di un finale a tinte Viola. Soltanto il subentrato Bonassi tenta di macchiare l'inevitabile festa con una rovesciata persa sul fondo nel finale.

L'intera posta in palio va pertanto alla Fiorentina che riagguanta il Bologna in testa alla classifica, anche se è ancora molto presto per parlare di classifica. L'Empoli esce sconfitto dal secondo turno, ma la buona impressione offerta agli spettatori e i tre punti dello scorso weekend lasciano presagire un campionato di tutto rispetto all'insegna della gioventù e del bel calcio.

 

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 12^ giornata: Roma, che coppia di bomber!
La Samp trova i primi 3 punti stagionali, il Milan ne è ancora alla ricerca
Rosario Savoca
Siciliano classe 2002 della provincia di Catania, amante di fantacalcio, statistica, narrativa sportiva e corretta informazione. Sogna di intraprendere la carriera giornalistica con un occhio di riguardo sin da bambino alla telecronaca sportiva