Juventus

Juventus-Cagliari, le pagelle dei bianconeri: giornata no per Omic, Iling ci prova ma non basta

Le pagelle dei giocatori della Juventus

21.12.2021 14:55

Senko 6 Sventa diverse iniziative pericolose del Cagliari con le sue uscite. Incolpevole sui due gol: Yanken viene lasciato solo troppo vicino alla rete, mentre Cavuoti arriva sul pallone dopo uno scambio rapido e fortuito, complice anche la leggera deviazione di Omic.

Savona 6,5 Le azioni più pericolose della Juve passano tutte dalla sua fascia e dai suoi piedi. Suo il cross che libera Chibozo a metà primo tempo, suo il cross che libera Iling pochi minuti dopo il primo vantaggio dei sardi. Bravo anche in fase difensiva. (Dal 68' Mbangula 6 Si sovrappone spesso sull'esterno, cercando di dare supporto ai compagni; ha però pochissime occasioni per riuscire a crossare.)

Nzouango 6 Solido per gran parte della gara, blocca bene Yanken e Desogus quando provano a sfondare per vie centrali. Soffre parecchio, però, le ripartenze del Cagliari: i giocatori dei rossoblù sono molto agili e questo gli crea alcuni problemi. Bravo nel far girare il pallone, pesca spesso i compagni in avanti sia con i lanci lunghi che con i filtranti rasoterra.

Dellavalle 6 Come il compagno di reparto fatica soprattutto quando il tridente dei sardi riparte in contropiede. Gioca comunque una gara positiva, con diverse ottime chiusure soprattutto dopo il gol dell'1-2, a tenere vive le speranze della sua squadra.

Turricchia 6 Da rivedere un po' la fase difensiva, dove si lascia sorprendere nell'1 contro 1. Molto bene, invece, la fase offensiva: spinge di continuo e cerca spesso i compagni in area con i suoi cross. 

Mulazzi 6 Sorprende più volte la retroguardia sarda con i suoi inserimenti; in questo modo arriva più volte a liberarsi per il tiro, senza però inquadrare mai lo specchio della porta. Ottimi anche gli scambi di posizione con Savona, atti a non lasciare spazio libero sull'out di destra.

Bonetti 5,5 Quando si fa vedere è in grado di dare quel guizzo in più alla squadra: ne è una prova il pallonetto che scivola sul palo e libera Strijdonck a due passi dalla porta. Fa tuttavia grande fatica a rimanere in partita, sparendo nell'anonimato per diversi tratti di gara. (Dall' 84' Doratiotto sv)

É SBARCATO FOOTBLOG, IL BLOG DI FOOTLOOK DEDICATO AL CALCIO FEMMINILE E DI PROVINCIA

Omic 5 Il trio di centrocampo del Cagliari è in giornata e il capitano di questa Juventus fa tantissima fatica nel limitarli e a cercare di ritagliarsi spazio fra le linee. Non si rende praticamente mai pericoloso; pesa come un macigno, poi, l'errore in occasione del gol di Cavuoti, dove perde palla in una zona proibitiva del campo.(Dal 57' Sekularac 5,5 Aggiunge fisicità e freschezza al centrocampo bianconero, ma non aggiunge nulla alla manovra offensiva della squadra.)

Iling 7 Sua l'occasione migliore sottoporta, sventata solo da un grande intervento di D'Aniello. È senza dubbio il più pericoloso tra i giocatori della Juventus: lotta fino alla fine e fa il possibile per riportare il risultato in parità. Suo il gol del definitivo 1-2: tiro a incrociare dal dischetto, imparabile per D'Aniello.

Cerri 5,5 Molto attivo in avvio di gara e all'inizio della ripresa: svaria bene sul fronte offensivo cercando di servire i compagni. Ma dopo pochi minuti, in entrambe le occasioni, Iovu e Palomba riescono a prendergli le misure.(Dal 68' Strijdonck 6 È solo per un grande merito di Palomba se oggi non ha timbrato il cartellino: sinistro secco che supera D'Aniello e viene salvato sulla linea di porta.)

Chibozo 5,5 Ha diverse grandi occasioni sul piede, ma non riesce praticamente mai a sfruttarle. Cerca sempre la finta o il dribbling, perdendo molte volte il momento giusto per il tiro; questo costa tanto alle manovre offensive della Juventus, che spesso si concludono con un nulla di fatto. (Dal 57' Turco 6,5 Il suo ingresso dà una ventata d'aria fresca all'attacco bianconero: sgomita, si inserisce negli spazi e fa il possibile per liberarsi e calciare in porta. È lui, inoltre, ad essersi guadagnato il calcio di rigore.)

Giacomo Faticanti, l'X Factor della Roma sulle orme di De Rossi
Pescara-Lecce, le pagelle dei biancazzurri: Sanogo non molla, Blanuta ci prova