Parma

Parma-Venezia, le pagelle dei crociati: partita negativa, si salvano in pochi

Le pagelle del Parma

20.04.2022 16:50

Rossi 5.5: sul gol compie un paio di interventi miracolosi, ma sul tap in non può fare nulla. Anche sugli altri due gol subiti non può nulla. Sul quarto gol si fa sorprendere da Pecile da lontano. 

Agostinelli 5.5: qualche buon recupero nel finale di primo tempo, ma la partenza non è delle migliori. Dal 71' Vona 6: ingresso positivo il suo. 

Vaglica 5.5: si fa vedere poco in avanti e quando lo fa non riesce a creare pericoli. 

Circati 5.5: lotta contro Mikaelsson, recupera ad un paio di suoi errori. Perde il pallone dove nasce l'occasione del rigore dei lagunari. 

Mallamo 5: oggi un po' più lento nel fare girare il pallone, perde qualche tempo di gioco e anche l'allenatore lo richiama. In occasione del gol del Venezia lascia tutto solo Remy senza provare ad intervenire. 

Farucci 6: dietro è il migliore dei suoi, un paio di buone chiusure specialmente con Mikaelsson lanciato a rete. 

Basili 5: in mezzo al campo prova a mettere fisicità, per il resto non è incisivo. Commette il fallo da rigore nella ripresa. 

Giacomo Faticanti, il mediano giallorosso pupillo di De Rossi

De Rinaldis 6: è lui che prova a suonare la carica dei crociati, suo l'unico tiro verso lo specchio nella prima frazione. 

Bonny 5: prova sotto la sufficienza la sua, sempre blando e non cambia mai passo. Spesso anticipato. Dal 53' Marconi 5.5: il suo ingresso non dà la verve di cui il Parma ha bisogno. 

Haj 5.5: paga un po' la fisicità con il diretto avversario, qualche buon spunto ma non punge. Dal 71' Lusha 5.5: ci prova con un tiro ma viene contrastato dalla difesa avversaria. 

Sits 6: anche lui oggi è sottotono anche se non è mai stato servito dai compagni per poter far male. Qualche buona sponda. Generoso nella ripresa si guadagna la sufficienza lottando su tutti i palloni. 

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 34^ giornata: vince Ambrosino, Di Stefano e Nasti sul podio
Fiorentina-Spal, le pagelle degli estensi: Magri decisivo, Wilke cinico sotto porta