x

x

LE PAGELLE DEI VIOLA

Tognetti 8: Si potrebbe fare copia ed incolla della pagella del collega partenopeo, lui almeno viene, ogni tanto, chiamato in causa con i piedi nel primo tempo e mette i pugni su Spavone. 
Nel secondo tempo è bravissimo su Sahli ed è decisivo su Rossi: sui tre punti viola ci sono le sue mani.

Biagetti 6,5: Quello dei centrali deputato ad imposture è lui, lo fa bene e fa altrettanto bene il disturbatore delle poche incursioni azzurre: pulito e preciso.

Capasso 6:  La Fiorentina gioca spesso su di lui nella prima frazione e prova qualche sortita; stessa sorte nella ripresa, quando ha pallone tra i piedi è sempre pericoloso. Gran giocata a 5’ dalla fine quando Toci non appoggia in rete. (40’st Vigiani: SV).

 

Amatucci 6: Il capitano viola è il primo a creare una potenziale occasione con l’assist per la testa di Presta dopo 3’ poi si prende d’imperio tutti i piazzati non sfruttandoli sempre al meglio. Nel complesso si nasconde spesso quando la viola prova a creare qualcosa è un pò opaco ma si prende mezzo punto per lo spazio liberato con lo scivolamento laterale sul gol.

Sene 6:  Comincia a vedersi quando i viola alzano il ritmo e lui prova qualche sponda lasciando spazio all’inserimento dei centrocampisti. Nel secondo tempo si divora il vantaggio all’ora di gioco. Da poi l’ultimo strappo alla gara sfiorando il gol.

Berti 5,5: Nel primo tempo lo si vede prendere delle gran botte tutte le volte che è in zona palla, nella seconda illumina per l’inserimento in area di un compagno credo la palla gol, lui, come Amatucci è però spesso assente dal gioco (40’st Nardi: SV)

Presta 6: Sulla sua testa la prima occasione per i viola ma la sfera va alta. Sempre lui ad infilarsi in area sulla bella palla di Harder su cui è bravo Boffelli. (28’st Toci SV: Prova a cercare la porta ma non impensierisce nemmeno Boffelli.

Gentile 6: Fa quel che può nei palloni che transitano dalle sue parti (28’st Favasuli SV)

Kayode 6: Dalle sue parti c’è sempre tanto spazio e lui non lo sfrutta a volte a dovere, fa però una gran gara difensiva e di contenimento.

Comuzzo 6: La Fiorentina gioca spesso su di lui nella prima frazione, poi, con il passare dei minuti è cercato meno ma sempre puntuale e preciso quando chiamato in causa.

Harder 8: Con il pallone tra i piedi è sempre impeccabile: mai una giocata troppo pretenziosa ma sempre quella utile. Lui a sbloccare la gara con una meraviglia dal limite dell’area, scocca un destro imparabile per Boffelli e firma tre punti d’oro.

Roma, Pisilli e una storia d'amore a tinte giallorosse
Frosinone, presente Fabio Grosso sugli spalti del Ferentino

Stai usando AdBlock!

MondoPrimavera.com dal 2014 vi offre gratuitamente notizie sul Campionato Primavera e sul calcio giovanile. Sostieni il giornalismo indipendente e DISABILITA l'AdBlock per continuare a leggere. Grazie

'; document.body.appendChild(ablklrt); // var _style = document.createElement("style"); _style.appendChild(document.createTextNode("")); // webkit document.head.appendChild(_style); _style.sheet.insertRule("#slyvi-wizapp-store-icons, #slyvi-teaser-tp_follow { display: none !important; }"); } if(typeof ga !== "undefined"){ ga("send","event","Blocking Ads",awjlJPnQbmYZ,{"nonInteraction":1}); } else if(typeof _gaq !== "undefined"){ _gaq.push(["_trackEvent","Blocking Ads",awjlJPnQbmYZ,undefined,undefined,true]); } if(typeof _paq !== "undefined"){ _paq.push(["trackEvent","Blocking Ads",awjlJPnQbmYZ]); }