Milan

Fiorentina-Milan, le pagelle dei rossoneri: Omoregbe è un motorino intermittente, centrocampo sempre in apnea

Le pagelle dei ragazzi di Giunti

13.03.2022 18:00

Despalnches 6: non può nulla sui gol. Oltre a questo, è chiamato in causa poche altre volte ma se la cava bene.

Coubis 6: in netta crescita nelle ultime uscite. Dopo qualche mese di rodaggio, ha acquisito la confidenza e l'autostima giuste per imporsi sulla fascia, anche in fase di proposizione.

Bosisio 5: ci si aspettava una conferma dopo la prova convincente dello scorso turno, eppure oggi comincia male e finisce peggio nel primo tempo. Toci gli fa girare gli occhi come una spirale, lo manda fuori strada in occasione del gol e provoca tanti suoi errori tecnici.

Stanga 5,5: soffre maledettamente i movimenti di Toci, ma si conferma dal punto di vista della leadership, quella non manca mai.

Bozzolan 6: sale alla distanza, vincendo il conflitto con Di Stefano nella prima frazione. Giunti, nelle sue idee tattiche, lo vede più agganciato ai centrali di difesa che in fase offensiva, lui riesce ad abbinare una difesa attenta e sostanziosa a qualche spunto interessante nel tramonto della prima frazione. Nella ripresa è lo specchio di se stesso, ingabbiato dalle sue stesse sbavature. Dal 68' Borges 6: offre poco alla fase offensiva, ma risente di un finale in cui il Milan arriva scarico.

Tolomello 5,5: l'ammonizione arrivata prima di subito pregiudica la sua performance; per lui che fa dell'agonismo un'arma vincente, un giallo pendente già dai primi minuti è molto limitante. Dal 73' Eletu 6: ingresso comunque positivo nonostante non abbia tanto tempo a disposizione. 

Foglio 5,5: partita strana, in alcuni frangenti sembra essere in partita, in altri sembra in debito di ossigeno. Nel complesso, prestazione insufficiente. 

Alesi 6: nel primo tempo è l'unico che tenta di scalare le marcie, nonché l'unico a salvarsi dalla secchezza sahariana del centrocampo del Milan. Sparisce alla distanza. Dal 73' Gala 6: entra bene ed esegue i compiti. 

El Hilali 5: si scioglie come un ghiacciolo d'estate nella prima frazione, tocca ad esagerare quattro palloni.

Omoregbe 6,5: il destino scherza con lui, cestina il vantaggio e sul ribaltamento di fronte i suoi vanno sotto. Sguscia una seconda volta in area e spiana la strada per il pareggio, con un sinistro che si stampa sul palo e termina la sua corsa sul destro di Rossi. Tante sgasate di qualità sulla catena di destra, il suo pane quotidiano. Dal 68'Capone 6: prova a creare qualcosa ma non troppo, voto per l'impegno nei pochi minuti.

Rossi 7: raccoglie un'eredità pesante, quella di Nasti e dei suoi dieci timbri in campionato. Eppure, come nelle migliori favole, raccoglie il palo di Omoregbe e spinge in porta. Da lì in poi, via la tensione e tanto carattere, un'arma importante per alimentare il suo gioco.

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 34^ giornata: vince Ambrosino, Di Stefano e Nasti sul podio
Roma-Atalanta, le pagelle dei nerazzurri: Sidibe non basta, attacco in difficoltà