Primavera 1

Milan-Bologna, le pagelle dei rossoblù: Raimondo spento, Franzini incolpevole

Le pagelle dei rossoblù usciti sconfitti dal Milan nell'anticipo della 23esima giornata di Primavera 1

10.03.2023 18:21

Franzini 7: Gran parata su Cuenca poco dopo il quarto d’ora con un grande intervento a chiudere la porta, poi mette le mani su un insidioso cross dalla fascia. Di fatto la sua gara si chiude lì, incolpevole sul gol.

Wallius 6: Nei primi minuti gioca tanti palloni e si sovrappone spesso e volentieri, poi pianta la tenda oltre la linea di metà campo ma si vede con meno frequenza (30’st Solda SV).

Maltoni 5.5: Lui l’architetto della squadra ospite, alza ed abbassa il volume della musica a proprio piacimento ma nella seconda frazione scompare: sostituito. (17’st Bartha SV).
Anatriello 6: Il gemello di Raimondo si vede pian piano sempre di più con il passare dei minuti, carbura definitivamente ad inizio ripresa quando spaventa Nava da fuori, di fatto creando l'occasione più pericolosa per i suoi. (30’st Ebone: SV)

Raimondo 5,5: Lui il primo a rendersi pericoloso con un mancino velenosissimo al quarto d’ora, sempre lui che quando ha possibilità di calciare non si fa pregare e va vicino al vantaggio di testa. Di fatto la sua gara è chiusa con il rientro dall'intervallo, da dove esce spento.

Corazza 6: Nella prima frazione è ordinato e diligente, senza infamia e senza lode: ad inizio ripresa prova a calciare ma va alto.

Diop 6: Mette un bel pallone sulla testa di Raimondo a 10’ dalla pausa, poi continua una gara ordinata fino alla sostituzione. (17’st Mazia: SV)

Stivanello 6: Il poliziotto cattivo della coppia difensiva ospite che, nella prima frazione fa sparire gli avanti rossoneri e poi continua su quell'onda.

Rosetti 5,5: Ordinato, pulito, semplice: sembra una pubblicità ma è la gara disputata dal centrocampista rossoblù, il problema è che tante volte è compassato. Lascia il campo per favorire l’assalto finale. (30’st Busato 6: Prova a dare un pò di qualità nel finale)

Motolese 6: Lui e Stivanello sono uno il completamento dell’altro, la dietro il Bologna chiude tutto, lui, inoltre, è l’uomo deputato al lancio ed alla costruzione del gioco.

Urbanski 6: Nella batteria tutta tecnica della metà campo rossoblù lui è quello più rock: numeri e tante giocate sia belle per gli occhi che utili alla squadra: ci prova.

Roma, Pisilli e una storia d'amore a tinte giallorosse
Primavera 2A, Albinoleffe-Feralpisalò 1-3: tris dei Leoni sul Garda sui seriani