Primavera 1

Primavera 1, Pescara-Cagliari 1-4: poker cagliaritano, delfino demolito

Primavera 1, Sassuolo-Atalanta: tabellino e cronaca

09.11.2019 00:30

Nel fine settimana tornao le emozioni del campionato Primavera 1, con le sfide valide per l'8^ giornata. Tra i match in programma c'è anche Pescara-Cagliari: incontro tra due squadre entrambe reduci da una sconfitta. Gli abruzzesi sono stati sconfitti per 2-1 dal Sassuolo in terra emiliana mentre, con identico risultato, i sardi sono caduti tra le mura amiche contro l'Atalanta. La situazione di classifica delle due contendenti è però molto diversa, con  padroni di casa noni a 7 punti e gli ospiti (tra le più belle sorprese del campionato) secondi a 16 lunghezze. Una sfida tutta da seguire, il cui risultato è tutt'altro che scontato. Appuntamento alle 14.30 al Centro Sportivo Delfino Pescara di Città di Sant'Angelo.

CRONACA

Fin dai primi minuti si capisce quale sarà l'andamento della partita, con il Cagliari ad attaccare e il Pescara pronto a far male nelle ripartenze. Sardi già in vantaggio al nono minuto, grazie alla rete messa a segno da Porru. I padroni di casa ci mettono poco a rialzarsi, andando vicini al gol prima con Diambo e poi con Pavone. Cagliari in difficoltà in questa fase di gioco, a cui si aggiunge al 33' l'infortunio di Marigosu: al suo posto Manca. Il primo tempo termina 0-1 e, ad inizio ripresa, la formazione di Canzi comincia con il piglio dei primi minuti. Al 49', infatti, arriva il secondo gol cagliaritano: l'autore è Gagliano. I rossoblùora giocano sul velluto e, al 69', segnano lo 0-3 con Manca. Pescara in triplo svantaggio e sotto di un uomo, per via dell'espulsione di Pavone al 74'. nel finale c'è spazio per il pokerdi Conti e per la rete della bamndiera di Zinno. Sconfitta pesante per il Pescara,mentre il Cagliari continua il suo campionato d'alta classifica.

IL TABELLINO DI PESCARA-CAGLIARI

 (P)

Primavera 1, la classifica marcatori dopo l'8^ giornata: Juwara e Colley si prendono la vetta, Gagliano insegue
Primavera 2B, Crotone-Benevento 3-2: emozioni e rigori, la spuntano i calabresi