Viareggio Cup

Genoa-Spal, le pagelle dei biancazzurri: Semenza imprendibile, Puletto illumina

Le pagelle della squadra di mister Pedriali

18.03.2022 12:24

Abati 5,5: anche lui come il suo collega avversario subisce goal dove non tutte le colpe sono da attribuire a lui, detto questo non da mai sicurezza alla squadra rimanendo in balia della confusione e frenesia generale.

Bugaj 6: in fase offensiva partecipa molto alla manovra andando spesso in sovrapposizione o tagliando verso il campo. In quella difensiva non sempre da stabilità.

Vaher 6: gioca una mezz'ora di alto livello non dando mai possibilità agli avversari di costruire vere occasioni. In concomitanza con il doppio vantaggio deve uscire per uno stiramento. ( dal 30' Boateng 5,5: il suo ingresso in campo coincide con il momento di confusione dei suoi i quali subiscono quattro reti in appena un quarto d'ora. Nel secondo tempo migliora usando la cattiveria agonistica ma ciò non basta per dare sicurezze al reparto arretrato)

Abdalla 6: come tutta la difesa anche lui "balla", al contrario dei compagni dei suoi compagni di reparto è l'unico a rimanere sempre in partita. Nel secondo tempo prende le misure al duo Mendes-Fini limitandone il pericolo.

Cavallini 5,5: nel primo tempo conquista un penalty grazie ad un taglio interno intelligente, dopo questo comincia a perdere la concentrazione con gli attaccanti del Grifone che sulla sua fascia dilagano. (dal 45' Zuccherato 6,5: rispetto al match di Pontedera gioca in posizione arretrata ma la prestazioner rimane importante; da maggiore equilibrio difensivo tenendo a bada Kore' YoJi)

Contiliano 6: nel primo tempo è bloccato dalla fame agonistica degli avversari, con il passare dei minuti cresce di prestazione tornando a smistare bene la sfera di gioco.

Martini 5,5: si muove molto offrendo anche un paio di spunti interessanti, detto questo non è quasi mai della partita.

Biki Bekem 6: oggi la porta non la vede tanto, svolge un lavoro di sacrificio per la squadra facendo a sportellate con la difesa avversaria e creando spazi

Semenza 7: quando parte in velocità è difficilmente prendibile, non si arrende mai anche quando tutto sembra perduto; ad inizio del secondo tempo risolleva la Spal trovando il goal della speranza. ( dal 84' Simonetta.SV)

Puletto 7: si accede a trattatti ma quando ha la palla gli Estensi si rendono molto pericolosi; doppietta personale caratterizzata da un penalty e da una punizione pregevole. 

D'Uffizi 6: in certe occasioni fa vedere di essere una spanna sopra gli altri trovando anche la rete in maniera astuta. Con il passare del tempo però cala senza però mai uscire dalla partita. (dal 69' Longoni 6: entra in campo con la grinta giusta provando a creare scompiglio nell'area rossoblu). 

FOTO LEONARDO BARTOLINI

 

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 34^ giornata: vince Ambrosino, Di Stefano e Nasti sul podio
Milan-Parma, le pagelle dei rossoneri: buona prova di squadra, Montalbano e Marrone sugli scudi