x

x

Foto MICHELE DI VOZZO
Foto MICHELE DI VOZZO

Ripartire da qui, paradossale per tutte e due le squadre. Il Frosinone deve costruire dalle proprie macerie, dopo la retrocessione in Primavera 2; la Juventus invece dovrà fare a meno del capo popolo, Paolo Montero, che è stato promosso in prima squadra. Ne nasce una partita che dimentica il concetto di tattica ed è una chiara dichiarazione di intenti per entrambe: non si molla di un centimetro, alla ricerca di un futuro migliore. Ciociari e bianconeri si scambiano continui ganci, ma non affondano il morso decisivo. Sono i gialloblù ad avere un finale prepotente: prima Zelezny con un volo all'incrocio, poi Bassino due volte sulla linea di porta, salvano la Juventus. Termina con un pari a reti bianche una partita a suo modo divertente e con tanto contenuto. 

Le pagelle del Frosinone

Difensori: Petta comandante, Zaknic presente

Lagonigro 6: si segnala per qualche uscita bassa notevole, per tempi e tecnica di esecuzione. 

Petta 6,5: tonnellate di carisma, governa il duello con Mancini col petto in fuori e con un'autorevolezza notevole. 

Zaknic 6: trova buone geometrie difensive, rimanendo a livelli di concentrazione e presenza fisica simili a Petta. 

Cesari 5,5: si prende un rischio gigantesco affondando i tacchetti sulle gambe di Mancini. Il giallo è forse una salvezza, perché macchia la sua partita diligente ma non pregiudica il risultato finale. 

 

Centrocampisti: Cichella nervoso, Molignano ad un passo dal gol

A. Romano 6: perde inerzia nella ripresa, ma corre e si spende tanto in copertura. Dal 74' Amerighi S.V. 

Cichella 5,5: imboccando la strada per gli spogliatoi all'intervallo, si lamenta con lo staff per una posizione che non riesce a trovare. Simbolo di un nervosismo che palesa anche nella ripresa, con un giallo di reazione decisamente evitabile.

Vural 5,5: timido, si prende poche responsabilità nella proposta di gioco. Dal 65' Molignano 6: avrebbe incastonato un diamante all'incrocio, il suo unico problema è che dall'altra parte c'è Zelezny a volare. 

R. Romano 6: tanta frequenza di passo e voglia di costruire per i compagni. Si sacrifica anche in copertura. 

 

Frosinone
Selvini Frosinone - MARTINA CUTRONA

Attaccanti: Boccia sfortunato, Selvini frizzante

Boccia 7: un flusso continuo di giocate che mandano in tilt la difesa. Tira la prima sveglia alla partita con un destro disinnescato da Zelezny, nella ripresa va ancora a centimetri dal vantaggio. Nel finale, al volo supera il portiere ma deve fare i conti con un triplo salvataggio sulla linea. Dall'86' Milazzo S.V. 

Luna 6,5: di generosità, il sangue sudamericano ribolle costantemente e lo spinge sempre oltre i suoi limiti. 

Selvini 7: illumina più per i compagni che per se stesso. Innesca un asse interessante con Boccia, pennellandogli due palloni col fiocco e solo da scartare. Al 65' fa girare il destro e lo spedisce a centimetri dal palo. All'80' si schianta sul muro eretto da Bassino sulla linea di porta. 

Camarda, è ufficiale: ecco il primo contratto con il Milan. I dettagli
Italia Under 20, i convocati di Bollini per lo stage a Tirrenia

Stai usando AdBlock!

MondoPrimavera.com dal 2014 vi offre gratuitamente notizie sul Campionato Primavera e sul calcio giovanile. Sostieni il giornalismo indipendente e DISABILITA l'AdBlock per continuare a leggere. Grazie

'; document.body.appendChild(ablklrt); // var _style = document.createElement("style"); _style.appendChild(document.createTextNode("")); // webkit document.head.appendChild(_style); _style.sheet.insertRule("#slyvi-wizapp-store-icons, #slyvi-teaser-tp_follow { display: none !important; }"); } if(typeof ga !== "undefined"){ ga("send","event","Blocking Ads",awjlJPnQbmYZ,{"nonInteraction":1}); } else if(typeof _gaq !== "undefined"){ _gaq.push(["_trackEvent","Blocking Ads",awjlJPnQbmYZ,undefined,undefined,true]); } if(typeof _paq !== "undefined"){ _paq.push(["trackEvent","Blocking Ads",awjlJPnQbmYZ]); }