x

x

Storie di Primavera

ROSSI 6: Gli capita un po' di tutto. Regala un gol che viene poi annullato, viene ammonito per perdita di tempo, para un rigore prendendo poi gol sulla ribattuta e tarda la battuta del rinvio per la palla che può valere l'ultima occasione. Classe 2006, ha potenziale per affermarsi nella categoria.

CAPPAI 6,5: Primo tempo da sceriffo della marcatura, nel lato B della gara soffre in parte le iniziative degli avversari sul suo lato (dal 79 GUELI S.V.).

MORASCO 6,5: Regge alla grande il duello fisico con Okoro, guida bene il pacchetto a 3 senza concedere grosse palle gol.

COCINO 6: Nel primo tempo sopperisce a qualche mancanza dei compagni ed esce spesso fuori dall'area, generalmente sufficiente.

MIGLIETTA 6: Mai eccezionale, ma mai deludente. Offre il suo apporto con diligenza e puntualità.

DE PONTI 5: Impalpabile, manca per impatto fisico e tecnico (dall'88' DELLEDONNE S.V.).

GHIARDELLI 5,5: Stesso dicasi per quanto detto del suo compagno di reparto, aggiunge un po' di verve alla mediana di Fiorin, ma poco altro.

MORANDO 5,5: Nel primo tempo lascia qualche spazio di troppo a Da Pozzo, si riprende nel corso della seconda frazione (dall'88' BOIDO S.V.).

PELLITTERI 6: Nei primi 45' è l'uomo in più dei grigi, svaria e cuce il gioco a più non posso. Cala nella ripresa.

HYSA 5,5: Costretto spesso a combattere spalle alla porta, non nelle condizioni migliori per esprimersi (dal 61' TRINCERI 6, si muove e crea diverse buone tracce offensive grazie al suo mancino).

STICKLER 6,5: Ha sulla coscienza una palla che sarebbe potuta valere la vittoria, ma è il contropiedista solitario dei suoi dall'inizio alla fine.

Roma, Pisilli e una storia d'amore a tinte giallorosse
Viareggio Cup, ufficializzate altre due partecipanti