x

x

Euro 2024 - Sognando Berlino

Sperandio 8: Decisivo con il calcio di rigore parato. Sempre sicuro in presa alta (nonostante una statura non vantaggiosa) e nelle conclusioni verso lo specchio. Migliore in campo. 

Remy 6.5: Buona prova da parte del laterale del Venezia che appare fin dai primi minuti lucido in entrambe le fasi. Prova a rendersi pericoloso direttamente su calcio di punizione mancando di poco il bersaglio grosso.  

Ivarsson 5: Non riesce mai a saltare l’uomo finendo spesso per essere lui a commettere fallo per la frustrazione di aver perso il pallone. Dietro non commette particolari sbavature, ma va sottolineato come il lavoro difensivo dalla sua parte sia scarso. Dal ’83 Karagiannidis s.v.

Mozzo 7.5: Dal suo piede nasce la trama del Venezia: angoli, punizioni, cambi gioco, lanci lunghi partono tutti dal numero quattro arancioneroverde. Dopo quattro minuti realizza il gol che mette in discesa la partita. 

Baudouin 6: Prestazione ordinata da parte del centrale di difesa del Venezia. Deciso nei contrasti e pulito in uscita. 

Busato 5.5: Sebbene non commetta particolari disattenzioni in fase difensiva alla sua partita manca qualcosa; troppo spesso recuperata palla si guarda in torno non vedendo una giocata immediata e finendo con il rallentare la manovra dei suoi. Dal ’77 Bah s.v.

Da Pozzo 6.5: Inizia benissimo servendo il pallone del vantaggio e saltando spesso l’uomo. Col passare dei minuti la sua prestazione comincia a scendere di intensità e di qualità.  

Schiavon 6.5: Il numero 8 del Venezia oggi ha dimostrato di essere un centrocampista totale: box to box, recupera palla in difesa e si proietta subito in fase offensiva. Meriterebbe una valutazione generosa ma pesa quell’errore davanti al portiere che avrebbe portato i suoi sullo 0-2.  

Redan 5.5: In un pomeriggio dove a brillare sono stati più i difensori degli attaccanti la sua prova non può che essere insufficiente. Non calcia mai nello specchio e fatica a girarsi velocemente una volta entrato in possesso del pallone.  

Boudri 6: Sempre elegante quando in controllo della sfera, i difensori non riescono a sottrargliela commettendo spesso fallo. Manca l’intuizione offensiva. Dal ’72 Perissinotto 6: Il suo ingresso aiuta la squadra gestire un momento complicato in cui il Cittadella stava salendo di intensità. 

Okoro 5.5: Con la sua fisicità aiuta molto la squadra. Ha l’occasione per segnare ma la spreca. Lieve insufficienza la sua. Dal ’83 Camolese s.v.

Roma, Pisilli e una storia d'amore a tinte giallorosse
Genoa, esordio con assist per Luca Lipani

Stai usando AdBlock!

MondoPrimavera.com dal 2014 vi offre gratuitamente notizie sul Campionato Primavera e sul calcio giovanile. Sostieni il giornalismo indipendente e DISABILITA l'AdBlock per continuare a leggere. Grazie

'; document.body.appendChild(ablklrt); // var _style = document.createElement("style"); _style.appendChild(document.createTextNode("")); // webkit document.head.appendChild(_style); _style.sheet.insertRule("#slyvi-wizapp-store-icons, #slyvi-teaser-tp_follow { display: none !important; }"); } if(typeof ga !== "undefined"){ ga("send","event","Blocking Ads",awjlJPnQbmYZ,{"nonInteraction":1}); } else if(typeof _gaq !== "undefined"){ _gaq.push(["_trackEvent","Blocking Ads",awjlJPnQbmYZ,undefined,undefined,true]); } if(typeof _paq !== "undefined"){ _paq.push(["trackEvent","Blocking Ads",awjlJPnQbmYZ]); }