Primavera 1

Torino-Milan, le pagelle dei rossoneri: gli errori individuali portano a una clamorosa sconfitta

Le pagelle dei ragazzi di mister Giunti

Davide Privitera
27.01.2021 17:50

Jungdal 6: subisce due gol non per causa sua e evita una sconfitta ancora più pesante con una grande uscita all'83' e con un buon intervento al 90' su una conclusione dal limite.

Oddi 5,5: prestazione sufficiente nella prima metà di gara dove amministra agevolmente il suo lato del campo, ma nella ripresa lascia spesso e volentieri la sua zona scoperta regalando di conseguenza opportunità importanti alla squadra avversaria. (dal 80' Obaretin s.v.).

Michelis 6: match di normale amministrazione, i gol subiti non sono causati da errori suoi, pochissime sbavature in marcatura.

Tahar 5,5: primo tempo senza errori di nessun genere, ma nella ripresa va calando e si dimentica la marcatura sul gol del 2 a 0 dei padroni di casa.

Stanga 5,5: match quasi sufficiente con alcune cavalcate sul suo lato del campo, ma purtroppo si perde l'uomo sulla rete del vantaggio casalingo.

Mionic 6: prestazione che non fa gridare al miracolo, ma si salva per la grinta costante nell'arco di tutto il match.

Brambilla 6,5: il migliore dei suoi, colui che amministra il giro palla in mezzo al campo offrendo buone geometrie soprattutto nel primo tempo dove sfiora la rete del pareggio con una buona conclusione da fuori area. Cala leggermente nel secondo tempo. (dal 80' Robotti s.v.).

Bright 5,5: nel primo periodo di gara recupera diversi palloni in mezzo al campo, ma nella seconda parte di gioco non è convincente sulle poche giocate a disposizione. (dal 70' Di Gesu 5: entra in campo per aiutare il reparto di centrocampo a creare situazioni pericolose dopo la trequarti, ma non dimostra di essere l'uomo adatto a riprendere in mano il match).

Olzer 6: si fa spesso cercare dai compagni nella trequarti avversaria per poi cercare l'azione in solitaria offrendo buoni palloni al centro dell'area di rigore, ma non vengono mai sfruttati a dovere. (dal 70' Ferraris 5: la voglia non gli manca, ma è poco lucido nelle poche occasioni che gli capitano).

Roback 6: prestazione sufficiente, si propone costantemente lungo l'out di sinistra e mette in difficoltà la difesa avversaria con qualche sfuriata all'interno dell'area di rigore sfiorando la rete al 20'. Nella ripresa si spegne drasticamente minuto dopo minuto.

El Hilali 5: a parte l'impegno nel pressing continuo non offre azioni che vale la pena ricordare, poco propositivo in area di rigore. (dal 70' Tonin 5: chiamato in causa per dare una svolta al reparto offensivo offre poco supporto ai compagni di squadra senza mai rendersi pericoloso negli ultimi metri del campo).

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 13^ giornata: Munteanu guadagna un paio di posizioni
Primavera 2, il programma della 7^ giornata