Palazzino
Ascoli

Ascoli-Empoli, le pagelle dei bianconeri: Lisi intraprendente, Palazzino coraggioso

Le pagelle della squadra di mister Seccardini

Gianluca Andreuccetti
26.05.2021 10:44

Bolletta 5,5: Molto indeciso nelle occasioni in cui é chiamato ad impostare dal dietro soffrendo quindi la pressione degli avversari. A causa del posizionamento errato ha delle colpe sul terzo goal di Lipari.

Marucci 5: Nella partita odierna vive, come tutta la squadra, una giornata “no” compiendo molti errori in fase difensiva. Soffre molto le discese palla al piede di Sidibe e gli inserimenti alle spalle di Baldanzi.(dal 45' Suliani 6: La sua grinta sommata alla stanchezza dell'Empoli nel secondo tempo, é fondamentale per bianconeri per ripartire e sperare nel riaprire la partita. )

Gurini 5,5: Partita negativa quella del numero tre il quale quasi mai riesce a limitare le discese di Donati e gli inserimenti di Fazzini.(dal 45' Riccardi 6: entrato in campo per dare manforte alla fase offensiva dei suoi, da subito risposte positive svariando molto e guadagnandosi dopo neanche due minuti una punizione apparentemente pericolosa. Nei minuti finali cala leggermente).

Ceccarelli 5,5: in posizione di playmaker alterna inizialmente dei buon recuperi all'altezza della linea di centrocampo ad errori in fase di impostazione. Nella seconda frazione sbaglia molti palloni facili.

Pulsoni 5,5: Nella prima frazione prende un giallo pesante per l'economia della partita dei suoi colpendo con la mano la palla causando cosí una punizione dai diciotto metri circa. Al 21' é costretto a fermare Baldanzi con le cattive causando cosí il secondo rigore della giornata per gli ospiti. Nella seconda frazione pur commettendo sbavature cerca di tenere la linea alta.

Alagna 5,5: Il suo match é subito in salita quando al 6' atterra in area di rigore il sopracitato numero dieci azzurro. Soffre la fisicitá e la forza di Kilimavicus vedendosi spesso costretto a fermarlo con le cattive. Il goal dall'unidici metri rende la sua prestazione meno amara.

Franzolini 5,5: La sua staticitá e la sua lentezza sono elementi che nel primo tempo non permettono ai padroni di casa di uscire dalla propria metá campo. Soffre gli anticipi di un ottimo Rizza.  (dal 45' Palazzino 6,5: mister Seccardini, forse tardivamente, lo butta nella mischia per imbastire importanti occasioni in fase offensiva e lui risponde positivamente: la sua rapiditá e la sua furbizia gli permettono di essere una spina nel fianco per Rizza prima e per Morelli poi. A tredici dal termine si guadagna il rigore dell' 1-3).

Markovic 5,5: Il numero 8 pur muovendosi molto non riesce ad essere mai pericoloso in fase offensiva a causa di errori tecnici. ( dal 74' Rosolino: SV).

Ibrahimi 5: Tocca pochi palloni facendosi sempre anticipare sia da Siniega che da Pezzola. Il poco movimento lo rendono fuori dal gioco dei suoi. (dal 65' Cudjoe 6: entra in campo con voglia creando un paio di occasioni che potevano permettere ai bianconeri di riaprire la gara).

Olivieri 5,5: Nella prima frazione si muove molto sacrificandosi in fase difensiva e rischiando addirittura di pareggiare di testa la gara. Nella seconda parte della partita cala non rendendosi pericoloso.

Lisi 6,5: Si muove molto alternando una fase difensiva dispendiosa ad un'offensiva buona: é lui a creare sia su calcio da fermo che su azione le sporadiche occasioni offensive per i suoi. Insieme a Palazzino é il migliore.

 

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 30^ giornata: Contini del Cagliari scarpa d'oro della stagione
Ascoli-Empoli, le pagelle degli azzurri: Lipari cinico, Baldanzi incontenibile