Napoli

Cesena-Napoli, le pagelle degli azzurri: Spavone la decide, Alastuey e Gioielli dominanti

Le pagelle valide per la 19esima giornata del campionato Primavera 1

14.02.2023 17:32

Boffelli: 6,5: Esce male sul tentativo di Pieraccini al 20’ ma fortunatamente non provoca conseguenza, al 33’ strepitoso sulla conclusione di Milli nel negare il pari ai padroni di casa, poi di fatto è ordinaria amministrazione.

Barba: 6: Solido e lucido il capitano azzurro: dalla sua parte non si passa mai, prova anche qualche scorribanda palla al piede ma senza scoprire mai la zona di competenza.

Obartein: 6,5: Se tecnicamente alcune cose non sono perfette Polli deve spesso scappare sulle corsie: dominante nel duello fisico, esce anzitempo per un colpo(15’st Marchisano: 6: ci prova con un piatto di prima intenzione ma non è aiutato dal campo)

Gioielli: 7: Come il compagno di reparto Alatsuey disputa una gara molto importante: soprattutto dal punto di vista del dinamismo ed è sempre a caccia del pallone in fase difensiva, nel finale porta il pallone lontano dalla propria metà campo regalando fiato importante alla propria retroguardia

Acampa 6: Diligente ed ordinato, un soldatino, dalle sue parti non si passa, se deve giocare allora cerca i compagni, se deve guardare alla sostanza il pallone finisce lontano dall'area. (21'st Giannini: SV)

Spavone: 8: Prima la sblocca nella prima occasione in cui si vede: capitalizza bene costruendosi da solo il vantaggio con un bello stop ed un tiro secco ed angolato su cui Pollini non può nulla.
Poco dopo è il più reattivo nella deviazione sulla traiettoria sul tiro di Boni che vale il raddoppio e lo 0-2 finale: decisivo (30’st Bonavita 5,5: Si vede per un’evitabile giallo al minuto 87).

Alastuey: 7:Tutto quello che crea il Napoli parte da sue intuizioni:  è lui inizialmente il più pericoloso dei suoi e serve una palla d'oro a Rossi dopo 8' (avrebbe potuto calciare). Poi è l’uomo di ordine e e di geometrie degli azzurri, lui alza ed abbassa i ritmi, padrone a centrocampo.

Hysaj 6: Solido, concreto, sicuramente poco bello ma molto efficace e determinato. Concentrato per tutto l’arco della gara in cui non rischia praticamente mai.

Rossi 6: Si divora con sufficienza il vantaggio al minuto 8 ci riprova poi al 10’ senza fortuna e per tutta la gara cerca una rete che non arriva: nel complesso disputa una gara in cui è molto presente nelle azioni offensive dei suoi, mezzo punto in meno per quell'occasione che grida vendetta.

Boni: 6,5: Il primo a creare scompiglio non arrivando sulla sfera poi arrivandoci di testa ma centrale al 5’. Decisivo sul secondo gol con quel tiro-cross deviato da Spavone, tanta quantità, a volte pecca in qualità di alcune giocate ma è presente e pericoloso. (23’st D’Avino: 6: Sbaglia i primi due palloni poi offre l’assist della possibile terza rete a Pesce

Sahli: 6: Ci prova a corrente alternata, a volte si incaponisce in giocate complicate che potrebbero valere, con una soluzione più semplice, pericoli per gli avanti azzurri: potrei ma non voglio. (30’st Pesce: 6: Un bel guizzo su un bel pallone di Marchisano su cui è bravo Pollini ma lui forse non la angola a dovere).

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 34^ giornata: Burnete è capocannoniere, Bruno e Montevago sul podio
Viareggio Cup, c'è una prima volta dalla Nigeria: l'annuncio