Foto di Andrea Stella
Lecce

Lecce-Juventus, le pagelle dei giallorossi: Gonzalez un metronomo, Lemmens propositivo

Le pagelle della squadra giallorossa

16.04.2022 13:30

Borbei 6,5: non ha colpe sul gol nato da calcio d'angolo e si fa trovare sempre pronto quando chiamato in causa concedendo un solo gol ai bianconeri

Lemmens 7: uno dei più propositivi dei ragazzi di Grieco quest'oggi, tocca moltissimi palloni e spesso le minacce offensive del Lecce passano dai suoi piedi, in fase difensiva riesce a neutralizzare e contenere molto bene le sfuriate di Iling

Hasic 6,5: molto attento quest'oggi per impedire all'avanguardia bianconera di penetrare in area, chiusure sempre puntuali e precise

Torok 6,5: completa la coppia difensiva che ha dato del filo da torcere alla Juventus costringendo quasi sempre i bianconeri a passare per vie laterali, molto bravo nelle letture difensive e contrasti decisivi

Scialanga 6,5: in fase offensiva crea numerose occasioni ed è difficile da contenere per la retroguardia bianconera, qualche pecca in fase difensiva dove soffre le accelerazioni di Mulazzi e viene costretto a spendere il cartellino giallo. (dal 46' Nizet 5,5: entra male in partita trovandosi subito in difficoltà, rischia effettuando un passaggio in linea su cui si avventa Iling, dovrà rifarsi)

Gonzalez 7,5: un vero metronomo in mezzo al campo, detta i tempi di gioco e serve i compagni con grande qualità ed eleganza, si rende pericoloso più volte con avanzate palla al piede che lo portano spesso a calciare in porta in maniera velenosa

Vulturar 7: un muro in mezzo al campo, lotta su tutti i palloni e ne conquista numerosi rendendo difficile ai bianconeri passare per vie centrali, domina fisicamente talvolta esagerando, cosa che gli costa l'ammonizione nella ripresa. (dal 84' Burnete s.v.)

Berisha 6: non brilla particolarmente quest'oggi, è bravo a muoversi creando spazi ed è preciso con i cross ma non è molto partecipe del gioco giallorosso e si limita a svolgere i suoi compiti

Mommo 7: insieme a Lemmens uno di quelli con più spirito d'iniziativa oggi, l'intesa tra i due impensierisce diverse volte la difesa bianconera grazie a precise e rapide triangolazioni che sfociano spesso nel tiro in porta dell'uno o dell'altro, passaggi impeccabili e sempre una minaccia le conclusioni dalla distanza. (dal 64' Salomaa 6: non spacca la partita col suo ingresso in campo ma sicuramente dà una mano ai compagni a gestire la partita ed a tenere alta la squadra)

Carrozzo 7: un primo tempo di grande sacrificio in cui scende numerose volte a prendere il pallone e gioca spalle alla porta poi arriva il gol del pari, occasione in cui è bravissimo a trovarsi al posto giusto e al momento giusto per il tap-in da vero e proprio rapace d'area. (dal 84' Macrì s.v.)

Daka 6,5: difficile da contenere quando parte in velocità ma quasi mai le sue azioni si concludono in modo pericoloso, prova qualche conclusione ma senza creare grossi problemi al portiere bianconero. (dal 71' Piazza 7: ingresso in campo che cambia le sorti del match, corre molto e ha voglia di fare creando azioni pericolose, pochi i punti di riferimento lasciati agli avversari, peccato per l'occasione sprecata a tu per tu con Scaglia)

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 34^ giornata: vince Ambrosino, Di Stefano e Nasti sul podio
Primavera 1, Empoli-Bologna 2-1: Baldanzi regala il successo agli azzurrini