x

x

Euro 2024 - Sognando Berlino

Autore: Riccardo Barbieri

Sotto la guida di Bernardo Corradi, l’Italia Under19 ospita i Paesi Bassi in un confronto amichevole, presso lo Stadio “Lungobisenzio” di Prato. Azzurrini in difficoltà durante tutto il match. La sblocca Milambo al 32’. Raddoppia l’Olanda al 58’ con Slory, che segna a porta vuota dopo aver saltato Calligaris, uscito in maniera disperata.

Calligaris 5: Subisce un gol di pregevole fattura sul quale può fare poco. Per il resto si mette in mostra con diverse parate non scontate. Il voto cala in maniera drastica sul secondo gol, dove esce a vuoto lasciando la porta sguarnita. (Dal 64’ Magro 6: Viene impegnato poco. Non commette errori degni di nota).

Magni 6: Pur non avendo la velocità del suo diretto avversario, riesce sostanzialmente a contenerlo. (Dal 74’ Turco 6: Limita le discese avversarie sulla corsia di sinistra negli ultimi minuti del match).

Diop 6: Impreciso su alcuni passaggi e su qualche lancio in avanti. Sicuro e puntuale nel tenere la marcatura sugli attaccanti Orange. (Dal 46’ Chiarodia 5,5: Meno fisico di Diop, viene messo in campo da Corradi per migliorare la fase d’impostazione. Anche lui in difficoltà oggi).

Manè 6: Aggressività e fisicità da parte del centrale azzurro che trasmette la giusta fiducia alla propria difesa, nonostante la forza degli attaccanti avversari.

Bartesaghi 5,5: Non riesce ad ostacolare lo sviluppo sulla destra degli olandesi, che avanzano e creano costantemente pericoli per la retroguardia azzurra.

Di Maggio 6: Diversi spunti e sovrapposizioni interessanti. Non brilla ma riesce a legare il gioco tra centrocampo e attacco.

Lipani 5: Costretto spesso ad abbassarsi per costruire, fatica a impostare e a ripulire i palloni per i compagni. (Dal 64’ Ripani 6: Idee a centrocampo da parte del play della Juventus che però non è sempre preciso nei passaggi in avanti).

Ciammaglichella 5: Molta corsa a vuoto da parte del centrocampista azzurro che oggi non riesce ad entrare mai realmente in partita. Perde il pallone che porta al vantaggio dei Paesi Bassi. (Dal 53’ Parravicini 5,5: Non riesce a far cambiare marcia al centrocampo azzurro, che anche nel secondo tempo non gira come quello olandese)

Delle Monache 5,5: Elegante nella gestione e nel dribbling, il 10 non concretizza le poche occasioni create dai suoi compagni di reparto. (Dal 74’ Franzoni 5,5: Entrato per dare freschezza all’Italia negli ultimi minuti, non riesce però a capitalizzare un pallone invitante servitogli da Quieto).

Spinaccè 6: Partita difficile per la punta centrale che, come Lipani, si abbassa spesso perché marcato molto stretto. Riesce a far valere la forza servendo alle ali qualche sponda notevole. (Dal 46’ Bolzan 6: Alza il pressing e fa molto lavoro sporco cercando suggerimenti per le ali).

Longoni 5: Pochi palloni toccati dall’ala destra dell’Italia che viene trovato raramente dai compagni (Dal 46’ Quieto 6: Si muove molto senza palla senza dare punti di riferimento alla difesa avversaria. Crea occasioni ma non riesce a lasciare il segno).

Primavera 1, la classifica marcatori del campionato
Buona la seconda per l'Italia U21: Miretti e Nasti regalano il successo agli azzurrini

Stai usando AdBlock!

MondoPrimavera.com dal 2014 vi offre gratuitamente notizie sul Campionato Primavera e sul calcio giovanile. Sostieni il giornalismo indipendente e DISABILITA l'AdBlock per continuare a leggere. Grazie

'; document.body.appendChild(ablklrt); // var _style = document.createElement("style"); _style.appendChild(document.createTextNode("")); // webkit document.head.appendChild(_style); _style.sheet.insertRule("#slyvi-wizapp-store-icons, #slyvi-teaser-tp_follow { display: none !important; }"); } if(typeof ga !== "undefined"){ ga("send","event","Blocking Ads",awjlJPnQbmYZ,{"nonInteraction":1}); } else if(typeof _gaq !== "undefined"){ _gaq.push(["_trackEvent","Blocking Ads",awjlJPnQbmYZ,undefined,undefined,true]); } if(typeof _paq !== "undefined"){ _paq.push(["trackEvent","Blocking Ads",awjlJPnQbmYZ]); }