x

x

Storie di Primavera

Ritmi accesi ed elevati per tutti i novanta minuti al Puma House Of Football di Milano, nel match tra il Milan di Ignazio Abate e il Cesena di Giovanni Ceccarelli. Un match importantissimo per entrambi, che sono alla ricerca dei primi punti stagionali dopo una partenza al rilento e due sconfitte in cascina. Il Vismara regala subito emozioni forti.  

Un lampo di luce. Come un fulmine a ciel sereno. È questo quello che illumina il Vismara dopo appena otto secondi dal calcio d’inizio. Omoregbe da dentro l'area di rigore prende il palo, ma alla fine Elefante spinge il pallone nella propria porta. Rossoneri che vanno subito in visibilio con un gol che resterà storico, il più veloce nel campionato Primavera.

EL HILALI, LA SCENA È TUA

Archiviato il gol, nel momento migliore del Cesena sale in cattedra sua maestà Youns El Hilali. Una macchina da guerra in questo inizio di campionato. Cinque gol in tre match. Il vero trascinatore di questo Milan è proprio lui. Nella ripresa i padroni fanno quello che vogliono, relegando i bianconeri a semplici spettatori non paganti. El Hilali apre il secondo tempo con un gol da capogiro e la sua personalissima doppietta. Nel resto del match, i rossoneri prendono la scena e dilagano. Prima Marshage di testa prende l’ascensore, poi Jordan Longhi con una magica traiettoria mette il sigillo definitivo sulla manica del Diavolo e i primi tre punti meritati di Ignazio Abate.

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 34^ giornata: Burnete è capocannoniere, Bruno e Montevago sul podio
Atalanta-Roma, risveglio giallorosso e disastro nerazzurri