x

x

Nella mattinata di ieri si dava come probabile la promozione di Maurizio Neri sulla panchina della Primavera del Sassuolo, “orfana” di Bigica. Il tecnico nativo di Rimini era sul punto di fare il salto, passando da allenare l'Under 17 alla Primavera, che ben sta facendo in campionato. Nelle ultime ore c’è stato un cambio di direzione: alla ripresa degli allenamenti, in vista del posticipo di lunedì contro la Juventus, ha diretto la seduta Francesco Pedone, tecnico dell’Under 18 e reduce dalla Viareggio Cup con i neroverdi.

Come vice al posto di Mino Francioso c’era Alessandro Vecchi: lui sì che il salto lo ha fatto, provenendo anche lui dall'Under 17. In Under 18, Gianluca Pane scalerà da vice a primo allenatore, con Domenico Di Gesù tecnico in seconda. Chiaro che lo scenario potrebbe cambiare drasticamente in caso di nuovi scossoni societari: Bigica ha perso per 6-1 contro il Napoli all’esordio in prima squadra e la partita di domenica contro il Verona potrebbe già dire molto sul futuro del tecnico barese in Serie A.

Sassuolo Primavera
Il Sassuolo Primavera in foto con Bigica - MARTINA CUTRONA

Maurizio Neri con l'Under 17

I risultati parlano da sé: Maurizio Neri con la sua Under 17 occupa momentaneamente la terza posizione alle spalle della Juventus, a pieno regime, e il Bologna, distante una sola lunghezza. Appaiate alle proprie spalle Torino e Genoa (con una gara in più e distanti due punti), salvo poi pian pianino scivolare di posizione in posizione, con la Reggiana fanalino di coda. Diciassette le partite disputate fin qui, con un bottino che recita: dieci vittorie, due pareggi e cinque sconfitte. Il tecnico romagnolo è partito proprio dalle sue origini ad allenare, passando poi per Parma e continuando sulla scia emiliana, approdando a Reggio Emilia. Altalena di categorie per lui, che è passato dall'Under 19 ai giovanissimi, con un doppio intervallo con l'Under 17: squadra attuale.

Maurizio Neri
Maurizio Neri allenatore del Sassuolo U17

Francesco Pedone con l'Under 18

Di Milano, invece, l'allenatore che in questo momento passa dalla formazione Under 18 neroverde alla medesima Primavera, allenata fino a qualche giorno fa da Emiliano Bigica. Fuori Bigica - non certamente per demeriti, anzi - al suo posto si guarda in casa, con il cinquantacinquenne lombardo pronto a subentrare. Non positiva fin qui, però, la stagione in corso dei neroverdi Under 18, al dodicesimo posto con ventuno punti in diciannove gare. Nelle ultime cinque la squadra è apparsa più viva, mettendo a segno tre vittorie a fronte di due sconfitte, le quali sono maturate nel turno successivo alla precedente vittoria. 

Pedone Sassuolo Primavera
L'allenatore Francesco Pedone del Sassuolo U18 durante la Viareggio Cup

Non riesce, dunque, a trovare continuità di risultati. Un'altra squadra che fatica a trovare questa continuità è proprio la Primavera del Sassuolo. Per quanto navighi in posizioni elevate di classifica; sì al sesto posto e a soli tre punti di distacco dalla seconda posizione, le ultime giornate hanno rallentato la corsa dei neroverdi. Due vittorie, due pareggi e due sconfitte nelle ultime sei partite: bilancio perfettamente in equilibrio.

Sardo, dalla Serie D alla Lazio: Sarri osserva il centrocampista
Salomaa-Lecco, l'agente: "Non capisco perché non trovi spazio"