x

x

Nel funambolico finale del derby di lunedì sera i rossoneri hanno visto perdere tre giocatori in vista della Juventus, tutti facenti del pacchetto difensivo di Pioli: il capitano Davide Calabria, espulso attraverso un rosso diretto e squalificato per due giornate, Theo Hernandez, squalificato dal Giudice Sportivo per un turno dopo la rissa scaturita con Dumfries, e Fikayo Tomori, ammonito sotto diffida e out per la prossima giornata. Ma non è tutto: alle assenze per squalifica vanno aggiunte anche quelle per infortunio di Pierre Kalulu e di Simon Kjaer, che continua ad allenarsi a parte e le cui condizioni sono da monitorare costantemente (da capire se recupererà almeno per la panchina). Ben cinque componenti della difesa meneghina, quindi, saranno out per il match contro la Juventus. C'è da capire dunque a chi si affiderà Stefano Pioli - in piena emergenza - per provare a contenere le offensive bianconere, seppur non in stato di grazia.

Pioli Milan
Stefano Pioli, allenatore del Milan in conferenza

A disposizione

Pioli avrà a disposizione per l’incontro dell’Allianz Stadium solo quattro difensori della prima squadra: Gabbia, Thiaw, Florenzi e Terracciano. Matteo Gabbia e Malick Thiaw, che ha scontato la squalifica nel Derby, comporranno sicuramente la coppia difensiva centrale titolare contro la Juventus, essendo gli unici di ruolo a disposizione, ma i più grandi dubbi di Pioli arrivano per quanto riguarda i terzini da schierare: il dubbio da sciogliere riguarda sostanzialmente Filippo Terracciano, approdato al Milan come unico acquisto del mercato di gennaio, ma che è stato usato col contagocce.

Bartesaghi Milan
Bartesaghi - MARTIN COCCIOLO

Pioli studi l'opzione Florenzi: da capire se a destra o a sinistra. In caso sostituisca Calabria, Terracciano sarà dirottato a sinistra come vice Theo (vista anche l’assenza di Jimenez, infortunato, e impossibilitato a essere aggregato dalla Primavera alla prima squadra). Se invece l’ex Roma giocherà a sinistra, ecco che la duttilità di Yunus Musah entrerà in gioco: l’americano può essere adattato come terzino destro, nell’ennesimo ruolo della sua stagione. Al momento, sembra essere l’ipotesi più accreditata (come provato nella sessione d'allenamento), con Terracciano ancora in panchina. A completare il reparto difensivo rossonero che partirà per Torino verrà sicuramente aggregato qualche giovane della formazione di Abate, finalista in Youth League, come Davide Bartesaghi e Jan-Carlo Simic, pronti a dare il loro contributo. 

I due primavera

Per Davide Bartesaghi si tratterebbe della sua ventiduesima convocazione nel campionato italiano con la Prima squadra, dopo che in queste 22 volte è sceso in campo solo nel finale di gara in sei brevi spezzoni, per un totale di 65 minuti complessivi. In aggiunta, esordio di un paio di minuti contro il Newcastle in Coppa e una decina di minuti perfino in Coppa Italia, con il cammino dei meneghini interrotto ai quarti per mano dell'Atalanta. Jan-Carlo Simic, capitano indiscutibile della formazione di Ignazio Abate, si defila ad essere il candidato numero uno per partire dal 1', anche se fin qui nello scarso minutaggio ritagliatosi con la Prima Squadra vanta perfino una marcatura, all'esordio con il Monza. 

Simic - MARTIN COCCIOLO
Simic - MARTIN COCCIOLO

Da lì, altre tre parvenze in campionato (due vittorie e un pareggio) e ben 119 minuti spartiti tra ottavi e quarti di finale di Coppa Italia. Staremo a vedere se i due ragazzi della Primavera potranno ritagliarsi un piccolo spazio, vista l'emergenza della difesa del Milan, senza deludere le aspettative.

Camarda, è ufficiale: ecco il primo contratto con il Milan. I dettagli
Inter, possibile addio Chivu: spunta un nuovo nome per la panchina