Milan

Milan, Stanga: "Obiettivo play off. Il gol in prima squadra iniezione di fiducia..."

Il terzino rossonero ha parlato del suo cammino rossonero e degli obiettivi stagionali

Riccardo Lionetto
19.03.2021 18:44

Luca Stanga è intervenuto ai microfoni di Milan Tv, rilasciando un'interessante intervista relativa al suo percorso rossonero. "Posso ritenermi soddisfatto del mio cammino nelle giovanili" - esordisce il terzino - "Se oggi posso giocare le mie carte in Primavera è anche grazie alle esperienze che ho avuto in questi anni e agli allenatori che ho incontrato. Anche se, come in ogni caso, ho avuto alti e bassi".

Stanga spiega anche quanto sia stato importante ricominciare a giocare: "La ripresa è stata fondamentale. Anche perché gli allenamenti vengono svolti in base alla gara del week end e senza questo punto di riferimento era difficile tenere alto il ritmo e la concentrazione. Il modo migliore di crescere per noi giovani è soprattutto giocare le partite".

Il giovane ha analizzato anche i suoi punti di forza e quelli da migliorare: "Ho tante cose da migliorare. Mi sento forte nei tempi d'intervento, la reattività di andare sull'uomo. Mentre devo mantenere alto il livello di attenzione per tutti i 90 minuti. Penso sia molto importante ricoprire diversi ruoli perché, oltre ad avere maggiori chance di giocare, è importante per la squadra perché in casi di assenze posso ricoprire quel ruolo. Questo poi va a far parte del mio bagaglio personale che mi servirà per affrontare la mia carriera".

Un commento poi va anche a Mister Giunti: "Il mister è molto attento ai particolari. Ha una richiesta tecnica molto alta e a mio parere è giusto cosi perché se vogliamo ambire ad alti livelli dobbiamo imparare ad allenarci come fanno i grandi giocatori".

Il classe 2002 non ha ancora trovato la rete ufficiale ma ha segnato un gol in amichevole con la prima squadra: "Quando arriverà il gol sarà un momento di grande gioia da condividere con i compagni ma soprattutto spero che sarà decisivo. La rete in prima squadra contro il Vicenza è stata una grande emozione. In amichevole non conta è vero, ma è stata una grande iniezione di fiducia che mi ha permesso di cominciare la stagione con il piede giusto e mi ha dato tanta consapevolezza".

A proposito di prima squadra: "Il rapporto con noi è molto ravvicinato. Spesso mister Pioli chiama noi giovani per fare qualche allenamento e questo secondo me è importante perché ci permette di assaggiare il calcio dei grandi".

Infine, Stanga ha analizzato il campionato Primavera e ha imposto l'obiettivo: "E' competitivo perché tutte le squadre hanno un buon tasso tecnico. Per questo è fondamentale affrontare ogni partita con la stessa determinazione perché nessun risultato è scontato. Cercheremo di arrivare più in fondo possibile, la classifica è molto corta. Ora siamo a pochi punti dai play off, dobbiamo credere di più nei nostri mezzi perché sono convinto che possiamo raggiungerli. La squadra è forte e ha tutte le possibilità per fare bene".

“GPS nel calcio, importante strumento che piano piano si sta facendo spazio nei sistemi di allenamento nel panorama calcistico e non solo. Scopri il corso per saperne di più 👇 ”

CODICE PROMO - MONDOPRIMAVERA
Primavera 3, le classifiche dei sette gironi
Lecce, i convocati di Grieco e la probabile formazione anti-Salernitana