Nazionali Giovanili

Italia-Svezia Under 21, le pagelle degli azzurrini: Raspadori e Scamacca intesa super, Zappa macina chilometri

Doppietta per l'attaccante del Sassuolo e una grande prova per Scamacca. Zappa leader della fascia destra

Karim Dafirbillah
18.11.2020 17:03

'IL FANTACALCIO DEI SOGNI', VAI SUL SITO 'PIÙ3' E SCOPRI TUTTE LE NOVITÀ

Cerofolini 6: fino al 43° è spettatore, poi due interventi decisivi prima della fine del primo tempo. All'inizio della ripresa subìsce un goal da fuori area sul suo palo, ma è l'unico vero pericolo.

Vogliacco 6: una buona prova, senza strafare. L'unica pecca è quando al 43° si fa attaccare alle spalle e mandare a tu per tu con Cerofolini l'attaccante, ma il portiere c'è. All'82° Bellanova s.v.

Buongiorno 6: solo un tempo giocato ma non viene mai messo in difficoltà. Al 46° Del Prato 6: a differenza del compagno che rileva viene impegnato un po' di più ma è molto attento.

Cuomo 6: parte un po' in affanno ma si riprende subito. Peccato per quel disimpegno che porta al goal svedese, anche se è solo un piccolo spavento.

Zappa 7: come nel Cagliari, macina chilometri entrando sempre nel vivo delle azioni che partono dalla destra, come nell'azione del primo goal di Raspadori e l'assist a Scamacca. Gli manca solo il goal.

Melegoni 6,5: ottimo nell'appoggiare spesso Zappa e nell'accentrarsi. Un po' meno quando si tratta di scalare.

Ricci 6,5: regista basso che consente a Melegoni e a Maleh di stare spesso alti ai suoi lati.

Maleh 6,5: solo il goal meriterebbe un '8'. Un eurogoal che sblocca la partita e, come Melegoni, scala poco. Al 57° Colpani 5,5: si allarga spesso sulla sinistra ma non sembra entrare nei meccanismi tattici.

Sala 5: pochissime incursioni e dialogo non riuscito, più di qualche volta, con il difensore. Dal 46° Marchizza 5,5: il goal svedese nasce dalla sua parte. Per il resto se la cava.

Scamacca 7: sembra Mark Lenders per la fisicità e la tecnica. Sale sempre e gioca benissimo di sponda (vedi il tacco che porta al secondo goal di Raspadori). Un vero farò per l'attacco azzurro. Dal 70° Sottil 5: sembra ansioso di fare bene e fa fatica a trovare la posizione.

Raspadori 8: se Scamacca è Mark Lenders, lui è Holly. Tanto movimento che consente di aprire spazi ai compagni e due goal che fanno ricordare l'amatissimo personaggio del mitico cartone animato degli anni '80.

 

FOCUS - Tommaso Baldanzi, il "nuovo Giovinco" che fa volare l'Empoli
Pro Vercelli, poker alla Giana Erminio: in rete anche Rodio