Cittadella

Cittadella-Venezia, le pagelle dei Granata: Sessi ingenuo, Feltrin il migliore; poche le note positive

Le pagelle della squadra Granata

Leonardo Brotto
17.04.2021 18:30

Petre 5: Molto insicuro coi piedi, specialmente nel finale quando un suo rinvio colpisce un attaccante avversario e la palla per poco non carambola in rete. Impreciso in occasione del terzo gol, l'unico su azione da parte dei lagunari.  

Oprean 6: Gran tiro in avvio di ripresa, la sua proiezione offensiva è costante anche se non sempre riesce a rendersi insidioso coi cross.  

Sessi 5: Suo il fallo da rigore che indirizza la partita in favore degli Arancioneroverdi. Questa ingenuità pregiudica la sua prestazione che non sale di livello e al trentesimo viene sostituito. Dal '32 Ercolani 6: Prova qualche incursione andando anche al tiro nel finale su suggerimento di Saggionetto. Dietro non si fa sorprendere.  

Talomonti 5.5: Gioca molto basso agendo da terzo difensore centrale permettendo a Feltrin di sganciarsi e salire. Manca un gol clamoroso in avvio di ripresa.  

Zanata 6: Riesce ad arginare bene la fisicità di Hasembegovic, la sua partita cala di intensità dopo il secondo rigore e viene sostituito. Dal '65 Mason 6: Partita ordinata favorita da una minore pressione dei lagunari forti del risultato ormai acquisito. 

Feltrin 7: Tutte le migliori chance del Cittadella passano dai suoi piedi: prima una cavalcata sulla destra da cui nasce un buon cross e poi il pallone messo sulla testa di Talomonti che sarebbe valso l'1-1. Prestazione in parte macchiata da un giallo per un brutto intervento.   

Adjei 5.5: Punizioni e cross non sono precisi, nel ribaltamento di fronte tiene troppo palla finendo per minare la pericolosità dei contropiedi. Dal '45 Saggionetto 6.5: Entra con un piglio propositivo che riesce a dare verve a tutta la squadra, buon impatto.  

Sanzovo 5.5: Timido nel proporsi negli scenari offensivi, il Venezia fa densità a centrocampo e lui soffre.   

Pontin 6.5: Partita di sacrificio per il numero 9: corsa, punizioni conquistate e sponde. L'attaccante granata ci prova fino all’ultimo: il gol gli viene negato solo da un intervento miracoloso sulla linea. 

Zambon 5: Lento nella gestione del pallone finisce per prendere alcune decisioni sbagliate vanificando il lavoro della squadra.  

Panzieri 5.5: Qualche buona giocata, in dribbling supera spesso l'avversario, ma non costruisce mai reali pericoli. Dal ‘45 Nwachukwu 6: Lotta sulle palle che gravitano nella su zona rischiando in un’occasione di soffiare anche la palla al portiere. Prestazione generosa.   

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 22^ giornata: Olzer e Prelec in doppia cifra, salgono anche Baldanzi e Raul Moro
Pisa-Spezia, le pagelle dei nerazzurri: spicca Andreano, tanta corsa per Lepri e Sibilio