undefined
Primavera Tim Cup

Juventus-Roma, le pagelle dei giallorossi: Missori e Faticanti maratoneti

Le pagelle della squadra di De Rossi

23.02.2022 15:30

MASTRANTONIO 6: I rigori gli sorridono (e non è poco), ma una doppia disattenzione ravvicinata regala il gol del vantaggio agli avversari. Forte tra i pali, da rifinire nelle uscite.

NDIAYE 7: Maturo e per l'età non potrebbe essere altrimenti, spicca per per caratteristiche e puntualità nei contrasti nell'arco dei 120'.

MORICHELLI S.V.: Infortunio muscolare, lascia il campo dopo un quarto d'ora (dal 14' PAGANO 6,5, si spende notevolmente per la squadra, segna un bel gol, ma agisce con brio soprattutto quando la manovra la fanno i suoi).

VICARIO 6: Quasi non sembra abbia giocato, poco appariscente ma ugualmente importante nella retroguardia a tre contro i vari attaccanti juventini.

MISSORI 7: Sbalorditivo, arriva sul fondo spesso e volentieri e non manca la precisione con la scelta finale. Elemento di livello superiore.

FATICANTI 6,5: Corre, corre e corre. E se ve lo stavate ancora chiedendo, corre. Highlander della squadra da inizio stagione, oggi non è da meno.

TRIPI 6: Meglio a coordinare che a contrastare, ma con qualche buona lettura può permettersi di tirare avanti fino ai rigori (dove segna il primo penalty dei suoi) senza particolari affanni.

TAHIROVIC 6,5: Superiore agli altri nelle scelte, dà la sensazione di essere il punto di riferimento su cui non ci si sbaglia mai (dal 75' DI BARTOLO 6, bene perché aggiunge fosforo quando serviva e supporta l'azione come si deve provando anche la conclusione).

ROCCHETTI 5,5: Non eccezionale seppur generoso, cala alla lunga e gioca dando l'impressione di essere nel lato debole della squadra.

SATRIANO 6: Il gol approva la sua prestazione, costernata, però, da alcune mancanze senza palla. Balisticamente non è giocatore da poco (dal 65' CASSANO 6,5, peperino vero e proprio per la difesa bianconera, caparbio e pungente tra le linee).

VOELKERLING 6,5: Meritava il voto del suo numero di maglia per lavoro e movimenti con la squadra, mezzo punto in meno per essere uscito anzitempo dal match [dal 75' PADULA 6, dà fisicità ma esce presto per infortunio, il secondo della giornata giallorossa (dal 95' CHERUBINI 6, cambia le caratteristiche dell'attacco ma non la buona inerzia nell'extra-time da parte dei suoi)].

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 34^ giornata: vince Ambrosino, Di Stefano e Nasti sul podio
Primavera TIMVISION Cup, Fiorentina-SPAL 2-1: Seck ancora decisivo, i viola strappano il pass per le semifinali!