Udinese

Como-Udinese, le pagelle dei friulani: Pafundi si incorona leader dei suoi, Di Bartolo salva e Centis entra alla grande

Le pagelle degli ospiti

12.03.2022 14:32

Di Bartolo 6,5: sulla vittoria dei bianconeri sono impressi, sicuramente, i suoi guantoni. No, il suo nome non è segnato sul tabellino dei marcatori ma dovrebbe esserci di diritto visti i numerosi salvataggi, semplici e non, che hanno permesso ai suoi di rimanere in partita durante tutto il primo tempo e anche in diverse occasioni nella ripresa. Una buona uscita al 7’ su Di Giuliomaria a chiudere lo specchio. Un doppio salvataggio al 23’ per tenere a galla i suoi, migliore in campo nel primo tempo e uno dei più positivi nel complessivo.

Codutti 5,5: difficile affrontare una partita del genere, nella prima metà di gara in balia di Duchini e Giuliomaria ma poi è capace di rimettere le cose in piedi nella ripresa, bene o male.

Cocetta 5,5: il capitano di giornata scende in campo in difficoltà, come tutti i suoi, non riesce a tenere Citterio al 9’ che sfonda dalla sua parte ma comunque offre una seconda parte di gara ad alta intensità.

Moratti 6: spende molto e ci prova in tutti i modi per arginare gli avversari, tutto sommato una prestazione positiva.  (81 Iob SV).

Kubala 5,5: parte forte, subito ci prova al 3’ con un tiro da fuori che Di Bella però riesce facilmente a neutralizzare. Viene ammonito al 39’ per un fallo di frustrazione, blocca l’azione nella metà campo avversaria con un fallo evitabile. Cala con il passare dei minuti ma gioca fino alla fine.

Bassi 6: si vede poco però questo significa che fa il suo senza rendersi protagonista di sbavature, difficile gestire una gara del genere con soli due centrocampisti ma Bassi fa il massimo per non far sentire l'inferiorità numerica in mezzo al campo.

Castagnaviz 6: stesso discorso del compagno di reparto, costretto a fare gli straordinari ed infatti sarà costretto al cambio a pochi minuti dalla fine, questa però sarà la mossa vincente che consegnerà la vittoria all'Udinese.(79’ Centis 7: entra in campo e alla prima, ed unica occasione a sua disposizione, segna il gol più importante di tutti a pochi minuti dalla fine. Il suo gol, il 4-3 finale, è una rete da vero opportunista che manda in paradiso i suoi).

Pinzi 6,5 : serve l'assist per Pafundi al 42’. Riceve sulla sinistra, sterza, salta l’avversario e serve Pafundi che fa tutto da solo.

Pafundi 7,5: fondamentale per questa squadra con il suo bagaglio tecnico e la sua rapidità, segna una doppietta d'applausi con un gol più bello dell'altro. Il primo nasce da un'azione individuale: al 42’ raccoglie palla al limite dell’area da Pinzi, con il mancino nasconde il pallone a tutta la retroguardia avversaria e poi scarica in rete di potenza con Di Bella che prova a salvare ma non ci arriva. Cerca di prendersi in mano la squadra quando può, riceve palla e spesso fa tutto da solo ma riesce sempre a creare qualcosa di importante per i suoi. Segna il gol del 3-2 su punizione dopo essersela guadagnata tutto da solo, sinistro imparabile per Di Bella.

Ianesi 7: al 65’ carica il destro dai 25 metri e scarica in porta, Di Bella è bravissimo a toccare e deviare il tiro aiutato dalla traversa. Scivola e rischia di far andare in porta Citterio, è bravo però a seguirlo e rimediare al suo errore. Segna all’87', è bravo a raccogliere un pallone in mischia nell’area di rigore avversaria e colpire al volo per fulminare il portiere avversario e siglare il momentaneo pareggio bianconero.

Garbero 5,5: non riesce a colpire oggi, i suoi avversari lo contengono bene e lui non riesce a giocare molti palloni.  (91’ Campana SV).

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 34^ giornata: vince Ambrosino, Di Stefano e Nasti sul podio
Sampdoria, esordio per Simone Trimboli