Generiche

FOCUS - Claudio Cellamare, un 2004 che ha bruciato le tappe

Il giovane terzino ha debuttato in C a 16 anni

Emanuele Giacometti
03.11.2020 11:09

Foto Instagram

 

Claudio Cellamare è uno dei tanti talenti che gravitano nella serie C. Classe 2004 è insieme a Vittorio Pagani del Novara (anch'esso del 2004), il più giovane esordiente di questo inizio di stagione. Cellamare è un terzino destro che gioca nella Lucchese (girone A) e che ha debuttato nei professionisti il 27 settembre, nella sfida casalinga dei toscani contro la Pergolettese. Ha bruciato le tappe e la sua, è una storia interessante. Inizia a 6 anni nella scuola calcio "Di Cagno Abbrescia" , passando poi dopo due anni nel settore giovanile del Bari, dove resta per sei stagioni: dai pulcini all'under 15. Nel 2018 con il fallimento della società barese, il Milan riesce a strapparlo ad una folta concorrenza di club di A portandolo quindi in Lombardia. Anche in rossonero disputa il campionato under 15 (stagione 2018/2019). Un anno nel quale il giovane è protagonista, terminato con il ko nell'ultimo atto dei play-off scudetto contro la Roma, ma con il premio di miglior giocatore della finale per il. ragazzo. Infine la scorsa stagione (2019/2020), dove disputa il campionato under 16 fino allo stop per coronavirus. Per lui, è di fatto l'ultima annata nelle giovanili, perchè in estate la Lucchese riesce ad assicurarselo a titolo definitivo. Ha all'attivo due presenze in C in sette incontri di campionato, non male per un ragazzo di 16 anni che non ha nemmeno assaporato under 17, under 18 e Primavera. Vanta anche convocazioni con la nazionale B Italia, di mister Piscedda.

TERZINO DI SPINTA- Claudio Cellamare è un terzino destro offensivo, veloce e dotato tecnicamente. Di piede destro, possiede una buona struttura fisica (175 cm) e ha nei suoi punti forti il cross, il dribbling e ovviamente il forte apporto in fase offensiva. Nonostante i 16 anni, ha grande carisma e personalità. Doti che non sono passate inosservate a Lucca, visto l'esordio in un campionato impegnativo e difficile come quello di serie C.

LUI C'E'- Ci sarà anche il sedicenne barese quindi a dare una mano alla Lucchese, che punterà dritta alla salvezza. Una stagione che non è iniziata nel migliore dei modi per i lucchesi, in coda alla classifica, con sei sconfitte e un pareggio in sette incontri e con l'ultima sfida contro l'Olbia rinviata a causa di casi Covid nella squadra toscana.

Inter, tre Primavera positivi: il comunicato ufficiale della società
Atalanta, esordio di Ruggeri in Champions League