Foto di Leonardo Bartolini
Viareggio Cup

Sassuolo-Atalanta, le pagelle dei nerazzurri: Bertini tiene a galla i bergamaschi, prestazione negativa per i bergamaschi

Viareggio Cup, Sassuolo-Atalanta: le pagelle dei nerazzurri

28.03.2022 16:04

Bertini 6,5: tiene a galla l'Atalanta con almeno quattro parate decisive. Incolpevole sui due gol su rigore (sul secondo penalty l'arbitro fischia un suo fallo molto discutibile a nostro giudizio), mezzo voto in meno sull'uscita errata che apre la strada al terzo gol neroverde.

Truosolo 5,5: tanta sofferenza in fase difensiva, troppo nervoso in alcune circostanze.

Tavanti 5,5: rispetto al compagno di reparto De Palma fatica a contenere la qualità degli attaccanti del Sassuolo. Esce per infortunio. Dal 59' Ravelli 5,5: entra nell'ultima mezz'ora di gioco, può poco contro un Sassuolo in grande spolvero.

De Palma 6: più incisivo rispetto al compagno di squadra, prova a guidare la difesa.

Stabile 5: procura il primo penalty al Sassuolo con un fallo ingenuo. In attacco in pratica si vede pochissimo.

Dal barcone al Milan, la storia di Chaka Traorè

Perez 5,5: tanta fatica anche per lui, si vede poco in mezzo al campo.

Palestra 5,5: spinge poco, soffre molto la qualità dell'attacco neroverde in difesa.

Muhameti 5,5: corre tanto in mezzo al campo, spesso a vuoto.

Fisic 5: non riesce mai a rendersi pericoloso, servito poco e male dai compagni. Dal 46' Gudmunsson 5,5: Bosi lo inserisce per cambiare marcia al su centrocampo ma fatica molto ad entrare in partita.

Colombo C. 5,5: il giovane centrocampista fatica molto a centrocampo, soffre la fisicità e la velocità della mediana avversaria. Dal 46' Ferrara 5,5: Bosi lo inserisce per dare qualità e freschezza in mezzo al campo, il ragazzo però incide poco.

Vavassori 5: prova ad accendersi con qualche giocata ma è sempre ben contenuto dalla difesa neroverde. Dal suo talento ci si aspetta di più. Dal 86' Marrulli s.v.

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 34^ giornata: vince Ambrosino, Di Stefano e Nasti sul podio
Empoli-Alex Transfiguration Academy, le pagelle degli Azzurri: Kljun la riprende, Innocenti con personalità