Lazio

Milan-Lazio, le pagelle dei biancocelesti: Floriani e Ndrecka intrapendenti, delude Moro

Le pagelle della squadra di mister Menichini

Gianluca Andreuccetti
08.05.2021 13:17

Furlanetto 6: ¨É esente da colpe sui due goal subiti; nel complesso non viene spesso chiamato in causa. É efficace  al 16' quando esce basso e respinge il pallonetto di Roback

Floriani 6,5: Odiernamente pur essendo schierato da mister Menichini nel ruolo inusuale di mezzo destro nella difesa tre gioca un match di alto livello alternando un ottima fase difensiva (provvidenziali le chiusure su Capone) ad un buona fase offensiva caratterizzata soprattutto da molte sovrapposizioni.

Ndrecka 6,5:  I suoi “sprint” e la sua furbizia sono elementi fondamentali che permettono alla Lazio, nella prima frazione, di limitare iniziative avversarie potenzialmente pericolose. Nella seconda frazione tenta di alzare il proprio raggio d'azione pescando spesso con un passaggio filtrante Moro. Indubbiamente uno dei migliori dei suoi. (dal 76' Tare: SV). 

Bertini 6: Come nella maggior parte delle sue apparizioni, fa una partita ordinata smistando palloni sulle fasce esterne contribuendo quindi a creare occasioni pericolose. Nella seconda frazione per impedire al Milan di dilagare é costretto a interrompere “con le cattive” le ripartenze avversarie spendendo un giallo.

Adeagbo 6: Nella prima frazione soffre gli scatti di Roback; dopo il goal di Olzer riesce a prendere le misure allo Svedese anticipandolo ed attuando anche coperture preventive decisive. Sostituisce dignitosamente Armini.

Pica 5,5: Soffre molto la forza e la tecnica di Olzer un giocatore potenzialmente di un'altra categoria.

Moro 5,5 Soffre la fisicitá dei difensori avversari ma quando si accende é lui a creare ed a confezionare occasioni pericolose che possano mettere in difficoltá la retroguardia avversaria. Nella seconda frazione cala anche lui arrivando a sbagliare al 76' un'occasione invitante davanti alla porta. Oggi gioca un match sottotono.

Marino 5,5: Oggi soffre l'intraprendenza e la furbizia di Frigerio concedendo molto spesso troppi spazi al numero 7 rossonero.

Castigliani 6: Si impegna molto ingaggiando duelli sul piano fisico e tecnico con i difensori rossoneri. Da una mano alla fase offensiva della propria compagine creando spazi per Novella da una parte e dall'altra per Moro. Nella seconda frazione cala vistosamente fallendo prima  un occasione nitida sotto la porta e successivamente commettendo in copertura un fallo da “arancione” su Olzer.(dal 63' Nimmeermer 5,5: Le potenziali sia fisiche che tecniche ci sono ma oggi sfortunatamente (la soliditá della difesa avversaria non gli ha dato una mano) non riesce a dare manforte alla fase offensiva dei suoi. 

Shehu 6: Gioca complessivamente un match da “né infamie né lodi”: nella prima frazione cerca sia di recuperare palla a centrocampo sia di favorire contropiedi pericolosi. Nella seconda frazione viene limitato dall'aggressivitá avversaria.(dal 76' Czyz: SV). 

Novella 6: In occasione del goal rocambolesco subito compie un errore di  valutazione non respingendo fuori dall'area di rigore un pallone velenoso ribattuto poi in rete da Olzer. Dopo il goal subito é bravo nel trasformare la delusione per l'errore in energia positiva diventando  una spina nel fianco in fase offensiva per Kerkez. Nella seconda frazione offre su “un piatto d'argento” la palla del pareggio a Raul Moro.

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 30^ giornata: Contini del Cagliari scarpa d'oro della stagione
Cagliari-Atalanta, le pagelle dei rossoblù: poche sufficienze, male Conti, Kouda e Luvumbo