x

x

Situazioni contrattuali da monitorare in casa Lazio per un paio di pedine importanti, il cui futuro verrà deciso a breve; già dai prossimi giorni ne sapremo di più.

Situazione in casa Lazio

La sconfitta per 3-2 con la Roma nelle semifinale scudetto non ha macchiato in modo sensibile l’ottimo percorso della Lazio Primavera. I biancocelesti, freschi di promozione dal purgatorio della Primavera 2, hanno inaspettatamente concluso la regular season al terzo posto. Per Stefano Sanderra, allenatore che ha saputo ottenere il massimo dalla rosa a disposizione, ripetersi non sarà facile. Servirà dare forza ad un gruppo che rischia di perdere pezzi importanti, soprattutto nel reparto arretrato. 

Detto che il reparto della porta è al sicuro con uno tra Magro e Renzetti, quest’ultimo dovrebbe andare in prestito, i punti interrogativi riguardano la linea difensiva a quattro. Ruggeri e Bedini, classe 2004, salperanno verso il calcio dei grandi siccome già vetusti per il campionato di Primavera. Oltre a loro due, c’è un altro titolare che al momento è in scadenza di contratto: parliamo di Matteo Dutu. Il difensore centrale rumeno classe 2005 deve rinnovare il vincolo il cui termine è fissato al prossimo 30 giugno. Oltre a Dutu, resta da monitorare la vicenda Sardo.

Jacopo Sardo
Jacopo Sardo della Lazio Primavera

Il centrocampista, classe 2005, ha un contratto da giovane di serie. Anche lui in scadenza 30 giugno 2024. Il centrocampista è nel mirino di molte big – Roma e Milan su tutte – ma per lui si starebbe pensando ad un contratto particolare, da apprendistato da cui beneficerebbe la società biancoceleste per le nuove normative del campionato giovanile. La sensazione è che appena chiuse alcune operazioni di mercato della prima squadra, il ds Angelo Fabiani metterà mano agli Under 19.

In vista del nuovo regolamento

Tante, quindi, le situazioni rivalutabili per i classe 2005, che a partire dalla prossima stagione di scendere in campo senza essere considerati fuoriquota. Chi invece saranno considerati fuoriquota sono i nativi dal 2004 in su, con la possibilità di schierarne soltanto uno. La lista dei 2005 presenti nella rosa biancoceleste della scorsa stagione conta ben 9 giocatori: Magro, Di Tommaso, Nazzaro, Milani, Bordon, Zazza, D’Agostini, Dutu e Sardo. In caso di conferma, tutti potranno ancora essere impiegati da Sanderra senza alcun problema. Dei giocatori in rosa, inoltre, almeno otto di questi dovranno essere fatti e formati in Italia almeno da due stagioni e come si può dedurre dai nomi sopracitati, i requisiti ci sono. 

Milan, ecco Guidi: è ufficialmente il nuovo allenatore della Primavera
Inter, Tarantino punta un tecnico del Milan: la situazione