Generiche

Serie C, primo goal per Longo e prima doppietta per Haoudi

Primo goal tra i 'grandi' per l'attaccante della Pergolettese e prima doppietta per il giovane marocchino del Livirno

Karim Dafirbillah
12.11.2020 12:09

Il passaggio dalla Primavera ai professionisti, per qualcuno può essere difficile da sopportare, per vari motivi, e per qualcuno può essere sprono. Dipende sempre dalla personalità dei giovani. Sprono che di sicuro lo è per Salvarore Longo (a destra), attaccante della Fiorentina in prestito alla Pergolettese, e Hamza Haoudi (a sinistra), attaccante Italo marocchino del Livorno. Il primo, del 2000, ieri sera ha messo a segno il suo primo goal tra i professionisti, il quarto della sua squadra vittoriosa per 4-1 sul campo dell'Olbia, sul finire della partita: dopo essere entrato al 55°, al posto del centravanti Scardina, al 90° trova un goal tanto fortunoso quanto pieno di determinazione. Villa, nella zona del centrocampo, batte una punizione lunga che trova il tiro al volo di Piccardo, non marcato bene da Pitzalis, che colpisce il palo, la palla torna verso l'area che trova il giovane attaccante che di prima intenzione trova il goal dopo che la palla aveva colpito la traversa. Il secondo, del 2001, dopo aver trovato il primo goal lo scorso 21 ottobre nella sconfitta casalinga, per 3-2, contro il Novara, mette a segno la sua prima doppietta nel 3-0 finale contro la Giana Erminio in casa. Due goal molto simili con gli stessi interpreti, Parisi e lo stesso Haoudi: al 38° raccoglie un passaggio rasoterra del compagno, dalla fascia destra che a rimorchio insacca a botta sicura di piatto sinistro; al 59°, sempre Parisi e sempre dalla stessa fascia, trova l'attaccante in area che mette a segno la sua doppietta personale di piatto destro questa volta. Nella sosta per le Nazionali, quindi, abbiamo potuto gustarci non solo il turno infrasettimanale di Serie C ma anche i primi goal di alcuni giovani (LEGGI DEL PRIMO GOAL DI FERRI) che di sicuro cominceremo a sentirne parlare spesso.

Juventus, occhi puntati su Tripi della Roma
Islanda-Italia, le pagelle degli azzurrini: Pobega super e decisivo. Carnesecchi impreciso