Roma

Genoa-Roma, le pagelle dei giallorossi: Tripi spadroneggia, Ndiaye deconcentrato

Le pagelle della squadra di De Rossi

24.04.2022 13:03

MASTRANTONIO 6,5: Due parate decisive non consegnano la vittoria ai suoi, ma i suoi errori nel corso della stagione si contano sulle dita di una mano.

NDIAYE 5: Protagonista di qualche sbavatura inattesa per il suo valore, anche lui leggermente sconnesso con i ritmi della gara.

VICARIO 6,5: Sempre pulito nei suoi interventi, oggi fa il perno centrale della retroguardia in una della prime volte in stagione con saggezza.

KERAMITSIS 5,5: Passivo nella marcatura di Gjini nel gol, in un match con pochi lampi le imperfezioni si pagano.

MISSORI 5,5: Poco arrembante anche oggi, appare sfiduciato (dal 74' LOUAKIMA S.V.).

TRIPI 6,5: Non sorprende vederlo padrone del centrocampo dopo essere stato padrone della difesa per lunghi tratti dell'anno, pronto ad uno step superiore.

TAHIROVIC 6: Ennesima partita di fila da titolare e solito rendimento discreto, ma il rischio di vederlo stanco alle finali c'è.

ROCCHETTI 5,5: Non si può non menzionare l'errore a porta vuota sullo 0-0, anche lui sembra meno gonfio rispetto a qualche settimana fa.

PAGANO 6: Fa il massimo per non pestare i piedi alle due punte provando a scendere tra i mediani per impostare, con Volpato in campo avrebbe la chance di svariare di più, ma ha pochi minuti a disposizione (dal 53' KOFFI 6, De Rossi può attingere al suo brio nella sua straordinaria panchina, sarà un elemento importante nella Primavera del futuro).

PADULA 5,5: Imbavagliato da due centrali intenti a non farlo girare, si muove poco per creare spazi ai compagni (dal 53' SATRIANO 6,5, che abbia segnato i fuorigioco o meno poco importa, fa esattamente il lavoro della prima punta di peso).

CHERUBINI 5,5: Non riesce ad intendersi a dovere con Padula e Pagano, De rossi lo sacrifica dopo un tempo per inserire Volpato (dal 46' VOLPATO 6, che sia centrale nella manovra è fuori dubbio, che possa riversare più agonismo nelle sue giocate lo è allo stesso modo).

 

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 34^ giornata: vince Ambrosino, Di Stefano e Nasti sul podio
Milan, Marco Nasti rinnova: è rossonero fino al 2026