(Via Inter Twitter)
Inter

Atalanta-Inter, le pagelle dei meneghini: Casadei ancora decisivo, Rovida in versione paratutto

Le pagelle dell'Inter

12.02.2022 16:00

Rovida 7: se l'Inter porta a casa un punto è soprattutto merito suo. Si esalta sulla maggior parte delle occasioni bergamasche e tiene a galla la sua squadra

Silvestro 6: gioca una buona partita difensiva. Si occupa maggiormente di ripiegare sulla linea difensiva piuttosto che attaccare

Fontanarosa 5: c'è tanto da migliorare. Perde l'uomo in più occasioni e la sua aggressività spesso porta al fallo

Matjaz 6: gioca una buona partita nonostante la Dea crei moltissime occasioni, esce prima dell'ora gioco quando Chivu ha bisogno di forze fresche per provare a vincere Dal 54' Hoti 6: partita ordinata. Nonostante l'Atalanta sia a completa trazione offensiva non perde mai la calma 

Pelamatti 6: il gioco dell'Inter si concentra sulla parte centrale del campo, lui si limita a dare supporto in fase difensiva 

Casadei 7: ancora una volta dimostra di esse una spanna sopra al livello del Primavera 1. Devastante sulle palle inattive ed esperienza in mezzo al campo. Sigla il gol del pareggio e se ne vede annullare un altro per fuorigioco

Grygar 6: la posizione di Sidibe tra le linee gli crea non pochi grattacapi. Con Casadei che sale spesso si ritrova a gestire le avanzate del centrocampo bergamasco e non sfigura. Dal 46' Abiuso 6: entra per dare peso all'attacco meneghino. Tanto lavoro sporco per far rifiatare i compagni

Fabbian 5.5: tocca pochi palloni. Il centrocampo atalantino accorcia sempre su di lui e inaridisce le sue fonti di gioco. Dal 58' Sangalli 6: cambio prettamente tattico per dare supporto alla difesa. Non si scompone nonostante le numerosi azioni da gol degli avversari

Zanotti 6: si sbatte e corre tanto. Con il suo dribbling spesso crea grattacapi al diretto avversario ma non riesce a pungere

Carboni 6: il classe 2005 gioca un'ottima partita e con la sua tecnica crea non poche difficoltà alla rocciosa difesa dell'Atalanta. Dal 72' Peschetola 6: cerca di sfruttare al massimo le ripartenze nerazzurre in un momento della partita in cui la Dea è in pressing offensivo, ma senza successo 

Jurgens 5.5: partita quest'oggi sottotono. Sembra essere fuori dal gioco e le azioni pericolose dei suoi non passano mai dai suoi piedi. Dal 72' Andersen SV

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 34^ giornata: vince Ambrosino, Di Stefano e Nasti sul podio
Roma-Torino, le pagelle dei giallorossi: Missori e Volpato I migliori