Primavera Tim Cup

Juventus-Roma, le pagelle dei bianconeri: Chibozo croce e delizia, Nzouango leggero

Le pagelle della squadra di Bonatti

23.02.2022 15:08

SENKO 5,5: Non diventa l'eroe di giornata ai rigori parandone uno in meno del suo collega Mastrantonio, imperfetto anche nel secondo gol giallorosso dove non spinge il pallone fuori dallo specchio come potrebbe.

SAVONA 6,5: Impressionante per continuità aerobica, non smette mai di provarci in uno contro uno sia da quarto che da quinto quando ne ha la possibilità.

NZOUANGO 5: Troppo sulle punte, l'eleganza c'è ma manca un po' di bruttezza utile per essere un difensore di livello. Pagano scappa facilmente in occasione del gol (dall'83' FIUMANO 5,5, non un ingresso stellare, spesso bloccato da terzo e poco attivo in fase di non possesso).

MUHAREMOVIC 6: Compensa ad un primo tempo di difficoltà su Voelkerling lottando nel corso dei 120', puntuale anche da terzo e con la palla al piede.

ROUHI 6,5: E' il giocatore che ha beneficiato di più dello spostamento di Turcchia a centrocampo, in crescita in entrambe le fasi. Entra indirettamente nel gol di Mbangula con una buona iniziativa personale (dal 65' SEKULARAC 5,5, tolto il rigore sbagliato, non trova la collocazione ideale per incidere tra il centro e l'esterno).

MULAZZI 6: Solo un tempo di buona elettricità, la sua brillantezza avrebbe potuto portare vantaggi nel resto del match (dal 46' MARESSA 6, sballottato in diverse posizioni del campo, dalla mezz'ala all'esterno tutta fascia, ma quando i suoi stanno bene risponde presente nei movimenti).

BONETTI 6,5: Eroico a prescindere dall'errore decisivo, non manca di generosità e qualità in diversi momenti della partita. Presente.

TURICCHIA 6,5: Non delude nemmeno oggi, soprattutto da mediano tappa diversi buchi giostrandosi bene con Bonetti a centrocampo (dal 91' CITI 6, ultimo baluardo di una retroguardia abbottonata, non commette errori).

ILING 5,5: Al rientro non è effettivo come prima dell'infortunio, gara utile per carburare e riprendere il ritmo (dal 59' STRIJDONCK 6,5, cambio azzeccato, serve l'assist del secondo gol e si muove bene sia con Chibozo che da punta esterna, quando viene chiamato in causa si fa segnalare sempre bene).

CHIBOZO 6: Più che una gara sembra un film: sembra destinato ad un'insufficienza netta con errori gravi sotto porta, poi si rialza, crea e trova il gol. Tonico nel finale con diverse accelerazioni, la solita scatola di cioccolatini dove non sai cosa ti può capitare.

MBANGULA 6: Segna e compie i suoi compiti bene, meglio largo che centrale, Bonatti lo sa e lo modella a suo piacimento (dall'83' OMIC 6, torna dopo quasi un mese e porta ordine e filtro, la personalità è la stessa).

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 34^ giornata: vince Ambrosino, Di Stefano e Nasti sul podio
Primavera TIMVISION Cup, Fiorentina-SPAL 2-1: Seck ancora decisivo, i viola strappano il pass per le semifinali!