x

x

Foto LEONARDO BARTOLINI
Foto LEONARDO BARTOLINI

Il match tra Milan e Fiorentina, valido per la 24^ giornata del campionato Primavera 1, è terminato con un netto 1-4. Milan che nonostante essere partito forte andando a segno dopo poco, con un incontenibile Sia, si fa riagguantare e superare. Fiorentina che nonostante il precoce svantaggio non demorde e soprattutto grazie al reparto offensivo, Sene su tutti, ribalta il match e mette in tasca 3 punti difficili ottenuti tra le mura amiche. Qui di seguito le pagelle e dei brevi giudizi sulle prestazioni dell’importante vittoria dei ragazzi allenati da mister Galloppa.

Reparto difensivo solido, Baroncelli in versione bomber

Leonardelli 6,5: Dalle sue parti non si passa, anche se raramente impensierito. Rimane lucido e guida la difesa. Prestazione valida.

Biagetti 6,5: Prestazione solida e di esperienza la sua. Imposta e gestisce in base all'andamento della gara. ( 85' Sadotti SV )

Romani 6: Lui c'è. Partita tranquillamente sufficiente.

Baroncelli 7: Sigla il gol del vantaggio e convince per tutti i 90 minuti. Compie una prestazione a dir poco perfetta, la rete è soltanto la ciliegina sulla torta.

Castrovilli 60 minuti di qualità, centrocampo compatto

Fortini 6: Gioca una buona gara in entrambe le fasi, aiutato dalla brutta prestazione avversaria. (92' Scuderi SV )

Ievoli 6: Alterna bene entrambe le fasi di gioco ed è continuo sull'andamento della gara. Buona prestazione.

Harder 6,5: Ottima gara la sua che, insieme al suo reparto, fraseggia ed ostacola il possesso così come i tentativi di verticalizzare milanisti. (85' Vitolo SV )

Castrovilli 6,5: Rientra in campo dopo un lungo stop, quindi mister Vincenzo Italiano decide di farlo scendere in Primavera per riinserirlo gradualmente. Lo fa con la classe del campione ma senza azzardare più di tanto. ( 61' Rubino 6: Entra al posto del campione e fa la sua parte per il resto dei minuti da giocare.)

Fiorentina Primavera
L'esultanza della Fiorentina Primavera

Sene infermabile, Caprini spesso pericoloso

Sene 7,5: Il migliore in campo, decisivo e pericoloso in ogni manovra offensiva. Fa reparto, dribbla, corre, strappa, scarica, riparte, accompagna… un giocatore fondamentale, a testimonianza la doppietta siglata quest’oggi.

Caprini 7:  Prima, sfortunato, colpisce il legno e poi sigla un gol importante. Partita di gran livello quella disputata dal classe 2006, che con quello di oggi sale a quota 6 centri stagionali e arricchisce il suo bottino personale.

Braschi 6: Utile per i suoi compagni, disputa una buona gara. Sufficienza piena. (85' Maggini SV).

Sardo, dalla Serie D alla Lazio: Sarri osserva il centrocampista
Pescara, accusato di violenza privata: arrestato l'ex Sassuolo Sasanelli