Venezia

Venezia-Monza, le pagelle dei lagunari: Baudouin sfrutta la seconda chance, Okoro assente

Le pagelle della squadra di Marino

SPERANDIO S.V.: Zero possibilità di controbattere ai pochi tiri in porta avversari, il Monza segna ogni volta che si presenta davanti a lui.

REMY 7: Altra partita di energia, forza e leadership tecnica e caratteriale, prende per i capelli la punizione violenta di Jonsson e regala l'assist del secondo gol a Baudouin.

BAUDOUIN 7: L'unico errore della sua gara è concedere il calcio di rigore a Vacca, poi c'è sempre e mette la testa per redimersi, miglior uscita stagionale per il francese.

MAKADJI 6,5: Pulito e aggressivo, una partita “alla Makadji” rispetto a quanto siamo abituati a vedere.

DA POZZO 6: Spesso a duello con un ostico Pedrazzini, attacca con buone giocate e sceglie la giocata e la chiusura migliore in varie situazioni.

JONSSON 6,5: E' il più pericoloso dei suoi come spesso accade, segna il gol del vantaggio e serve una punizione pericolosa da cui nasce il gol.

SANDBERG 5,5: Troppo grigio e inceppato davanti alla difesa, senza campo davanti la sua fisicità è utile per le mansioni da mediano classico che in parte lo sviliscono (dal 61' MOZZO 6, cuce le fila del gioco con lucidità).

BOUDRI 5,5: Si accende ad intermittenza, le sue giocate coinvolgono poco i compagni e sono incentrate ad esaltare il suo estro.

CAMOLESE 6: Presente nelle zone calde dell'area del Monza, tra fase difensiva e offensiva non sfigura (dall'80' BORECKI S.V.).

OKORO 5: Assente, sia nel gioco associativo che sul piano fisico (dal 61' ALVES 5,5, impalpabile, trova pochi spazi in cui incidere).

MIKAELSSON 6: E' in grado di trainare la sua squadra grazie ai suoi movimenti e ad una tecnica sempre più fine, anche se nel caos si eleva di meno.

Primavera 2, la classifica marcatori dopo la 9^ giornata: Ferraris ancora in vetta nel girone A, sale Crespi nel girone B
Sampdoria-Bologna: le pagelle dei felsinei: Raimondo un motorino, Urbanski prende l'ascensore