Roma

Roma, mister De Rossi esalta i suoi

Il tecnico si sofferma, soprattutto, su Darboe e su Providence, anche se su quest'ultimo...

Karim Dafirbillah
01.02.2021 11:51

TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIOMERCATO GIOVANILE SEMPRE AGGIORNATE 

Ventuno punti su ventiquattro, a cinque punti dalla Juventus, seconda; miglior attacco con 25 reti messe a segno; forza nel collettivo e nell'individualità. È la Roma di Alberto De Rossi, che sembra stia ammazzando il campionato. Ieri, infatti, al 'Tre Fontane' un'altra vittoria schiacciante contro un timido ed inerme Torino che nulla ha potuto contro questa giovane armata; un quattro a zero che non lascia repliche e che porta le firme di DarboeProvidenceMilanese Podgoreanu. E proprio ai microfoni di Roma Tv, a fine partita, il mister ha esaltato per l'ennesima volta i suoi ragazzi e soffermandosi sui primi due marcatori della gara. Sottolinea il valore dei suoi giocatori e anche la pazienza nell'aspettarli: 

"Darboe ha una tecnica individuale incredibile, è esploso completamente. Providence mi fa un po’ arrabbiare, ma è un talento assoluto, ho il dovere di completarlo. Deve fare altro, non solo dribbling. Ce la metteremo tutta per farlo diventare il calciatore che crediamo che sia". Come sempre un uomo che sa usare la 'carota e il bastone' con i ragazzi che allena e che negli anni, esattamente dall'estate del '97, è ormai un'istituzione. Gli impegni, però, non si fermano, infatti, mercoledì so scende di nuovo in campo, questa volta per la Coppa Italia di categoria, dove i Lupacchiotti, di nuovo in casa, se la vedranno con l'Hellas Verona. Un'altra occasione per dimostrare il loro valore.

'MONDOPRIMAVERA' E 'TUTTO IL CALCIO' IN UN APP 

 

 

Primavera 3, le classifiche dei sette gironi
UFFICIALE - Fermana, dal Parma arriva Kasa