Pescara
Pescara

Sampdoria-Pescara, le pagelle degli abruzzesi: il Delfino sprofonda, non si salva nessuno

Le pagelle dei biancazzurri

06.11.2021 13:30

Lucatelli 6: Chiude la saracinesca tutte le volte può, davvero incolpevole sui due gol subiti dalla sua squadra

Longobardi 4.5: partita disastrosa del terzino abruzzese. Perde Somma sul gol del vantaggio e rischia di compiere un patatrac poco più tardi togliendo la sfera dalla disponibilità di Lucatelli e sfiorando l'autogol. Si riprende leggermente quando viene spostato nel suo ruolo naturale.

Sakho 6: prende in mano la difesa biancazzurra nel momento del bisogno e alza il pressing su ogni pallone che arriva dalle sue parti, costringendo i giocatori blucerchiati a giocare verso la propria parte del campo. Esce stremato quando manca un quarto d'ora Dal 73' Colazzilli sv

Scipione 5.5: La continua pressione della Samp ostacola tutte le volte l'uscita dal basso della sua squadra, in fase difensiva sbaglia poco.

Staver 6: prova propositiva per il terzino moldavo. Nonostante la prova opaca di Sayari si propone tanto in avanti ed è praticamente perfetto in difesa. Migliardi oggi può fare poco, una delle poche sufficienze odierne Dall 86' Stampella sv

Sanogo 5: l'ivoriano fatica moltissimo e la pressione del centrocampo blucerchiato non aiuta. Le poche linee di passaggio non gli consentono di giocare moltissimi palloni, che spesso deve lanciare nel vuoto

Dagasso 6: la tecnica del 28 abruzzese rimane sopraffina. Nonostante il centrocampo biancazzurro è in continua difficoltà lui non perde mai la sfera, prendendo sempre la decisione giusta. Dal 73' Mehic D. 5: altro ingresso disastroso per il centrocampista arrivato in estate dall'Atalanta. Regala letteralmente il 2-0 ai blucerchiati e rischia di concedere il terzo perdendo un pallone in uscita

Kuqi 5.5: il capitano biancazzurro lotta tanto in mezzo al campo ma non riesce mai a graffiare, ingabbiato bene dal centrocampo blucerchiato. Dal 73' Caliò 6: subentra bene e prova a rendersi propositivo, tocca tanti palloni ma la difesa della Samp è un muro

Delle Monache 5.5: lanciato a rete in solitaria si divora il pareggio al quarto d'ora, facendosi ipnotizzare da Saio. Il duello odierno tra 2005 lo vince Mane, nonostante provi a prendere in mano le redini della squadra può poco

Blanuta 5: brutta partita anche per il moldavo. Ingabbiato continuamente dalla difesa della Samp trova pochi spazi per giocare ed è costretto ad andarsi a prendere la sfera a centrocampo spesso e volentieri. Sbaglia il rigore che si era guadagnato e che sarebbe valso il pareggio biancazzurro. Giornata no

Sayari 5: dopo un ottimo ingresso nella sfida con la Spal, nella giornata odierna delude tutte le aspettative. E' impreciso e perde molti palloni non riuscendo mai superare il diretto avversario. Iervese lo cambia alla mezz'ora. Dal 31' Patanè 5.5: entra col piglio giusto e da una scossa al match. Lo strappo dura poco, Bonfanti gli prende le misure e lo ferma ogni volta che riceve palla

Primavera 4, la classifica marcatori dopo l'8^ giornata
Bologna-Cagliari, le pagelle degli emiliani: Stivanello croce e delizia, brilla Mihai ma non basta