Atalanta

Atalanta-Lazio, le pagelle dei nerazzurri: Kobacki inarrestabile, che classe Vorlicky!

Le pagelle dell'Atalanta

Nicolò Bravoco
21.02.2021 14:25

Gelmi 6: gli ospiti non calciano praticamente mai in porta, non viene ricordato quindi per salvataggi importanti.

Renault 6,5: supera il suo diretto avversario ogni volta che lo sfida. I suoi cross tagliati mettono sempre in difficoltà il pacchetto arretrato dei laziali.

Ceresoli 6,5: gioca una partita ordinata sia in copertura sia in impostazione.

Sidibe 6,5: è lui che cerca il tridente bergamasco con ottime verticalizzazioni. Il centrocampo biancoceleste fatica a bloccarlo. Dall'88' Mehic s.v.

Scanagatta 6,5: spinge parecchio insieme a Renault sulla corsia di destra e crea spesso superiorità numerica.

Scalvini 6: buona prova del centrale del terzetto difensivo nerazzurro che però rischia nel primo tempo, quando Cerbara gli soffia il pallone sulla linea dell'out per dirigersi verso la porta. Dall'84' Bonfanti s.v.

Grassi 6: inizia non facendosi notare molto ma poi è lui l'artefice dell'assist a Kobacki per il primo goal. Da quel momento cresce.

Gyabuaa 6,5: scherma tutte le possibili traiettorie di passaggio della Lazio alla ricerca degli attaccanti. Preziosissimo davanti alla difesa.

Italeng 6,5: ha diverse occasioni per segnare ma non le sfrutta. Ottima partita comunque del 9 bergamasco che risulta non semplice da marcare. 

Vorlicky 7: colpisce due legni nel primo tempo e trova la rete nella seconda frazione. Pericolosissimo una volta che ha palla perchè dai suoi piedi può nascere veramente qualsiasi cosa. Dal 78' De Nipoti s.v.

Kobacki 7,5: Mette a segno una doppietta che aiuta la Dea a risollevarsi da un momento non semplice. Scappa via spesso al laterale mancino biancoceleste e arriva a quota 4 marcature in campionato dopo la partita di oggi. Dall'84' Giovane s.v.

Primavera 2, la classifica marcatori dopo l'11^ giornata: tutto invariato nell'A, Oliveri e Bruno salgono nel B
Atalanta-Lazio, le pagelle dei biancocelesti: male Tare, Mussolini e Ndrecka ci provano sino all'ultimo!