Sassuolo

Sassuolo-Atalanta, le pagelle dei neroverdi: Vitiello superlativo, Manzari l’unico a provarci

Le pagelle della squadra neroverde

Giacomo Mozzo
28.09.2019 19:48

Vitiello 7,5: senza dubbio il migliore dei suoi. Salva la squadra di Turrini in numerose occasioni, evitando un passivo ben più pesante per la formazione neroverde. Incolpevole sui gol subiti e salvato anche dai legni, si toglie pure la soddisfazione personale di parare un rigore a Traore.

Shiba 5: in difficoltà sulle rapide percussioni di Cambiaghi, talvolta aiutato pure da Brogni. Non riesce ad offrire il suo contributo in fase offensiva e viene presto sostituito da Turrini. (dal 54’ Saccani 5: anche lui in completa balìa degli attaccanti nerazzurri, commette anche una grossa ingenuità in occasione del fallo da rigore su Piccoli.)

Aurelio 5,5: l’Atalanta attacca più spesso sul versante di destra, con la coppia Traore-Ghislandi semplicemente incontenibile. Prova però a resistere e, soprattutto nella seconda parte della prima frazione, tenta qualche sortita offensiva, andando pure vicino al gol di testa su corner.

Ghion 5: presto sovrastato dal centrocampo della Dea, superiore tecnicamente e fisicamente. (dal 65’ Ahmetaj 5,5: un po’ più combattivo del compagno, ma non riesce comunque a dare la scossa ai suoi. Viene anche ammonito nel finale.)

Bellucci 5,5: dura la vita, contro l’esplosivo attacco atalantino. Non si sottrae alla lotta e fa spesso a sportellate con Piccoli, finendo però per perdere lucidità nel secondo tempo.

Nagy 6: come il compagno di reparto, è spesso costretto a ricorrere al fallo per fermare le avanzate degli scatenati avversari. Nel complesso, però, mostra più lucidità ed è uno dei pochi a salvarsi tra le fila dei padroni di casa.

Pellegrini 5: assieme a tutti gli altri componenti della trequarti emiliana, fatica a contenere gli avversari e soprattutto a proporre interessanti azioni davanti. (dal 77’ Martini s.v.)

Artioli 6: uno degli ultimi a mollare, in mezzo al campo prova a dettare i tempi della manovra e a lottare contro i giganti di Brambilla.

Mattioli 5,5: lottare contro la coppia Okoli-Guth è durissima. Lui prova a metterci il fisico e nel primo tempo riesce a difendere qualche buon pallone, senza però riuscire a rendersi pericoloso. Cala nella ripresa.

Manzari 6,5: Vitiello a parte, il migliore dei suoi. Sfiora il gol nel primo tempo e svaria continuamente su tutto il fronte offensivo, dimostrando una volta di più di essere l’elemento più talentuoso della compagine di Turrini. (dal 77’ Manara s.v.)

Pinelli 5: vale lo stesso discorso di Pellegrini. Finisce presto inghiottito nella morsa della catena di destra atalantina. (dal 54’ Oddei 5: dopo le prime sortite sulla fascia destra, evapora e scompare presto dal match.)

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 5^ giornata: Bianchi sale in vetta, balzo di Schirò e Manzari
Primavera 1, la classifica aggiornata dopo il weekend