Primavera Tim Cup

Primavera Tim Cup, Fiorentina-Lazio: la sfida ai raggi X

Il punto sulla situazione alla vigilia del match

Luca Bergantini
27.04.2021 19:00

Lo Stadio “Ennio Tardini” di Parma ospiterà la finale di Coppa Italia Primavera, che vedrà affrontarsi la Fiorentina di mister Alberto Aquilani e la Lazio di Leonardo Menichini domani, mercoledì 28 aprile alle ore 18:00. Sfida dalle mille sfaccettature, con le due squadre che daranno il 100% per portare a casa il trofeo. La viola per bissare il successo dell’anno scorso e di due anni fa, i biancocelesti per dare una svolta alla loro stagione, iniziata non nel migliore dei modi.

Gli aquilotti, dopo aver recuperato Raul Moro e Simone Castigliani nella loro forma migliore, hanno dato dimostrazione di essere un team diverso da quello palesatosi ad inizio competizione. Infatti dopo un avvio non scintillante la Lazio sta cominciando ad ingranare, mostrando un’ottima trama di gioco che era sembrata persa senza i due attaccanti. Il loro percorso in Coppa Italia è stato abbastanza netto. Dopo aver eliminato Cosenza e Napoli nelle prime fasi del torneo, i ragazzi di mister Menichini hanno fatto fuori in ordine Atalanta, Inter ed Hellas Verona, dando vita a partite ricchissime di emozioni abbinate alle grandi giocate dei singoli. Il capocannoniere della competizione è proprio lo spagnolo Raul Moro, che a suon di doppiette ha trascinato i suoi compagni a giocarsi la tanto ambita Coppa.

Dall’altra parte troviamo una Fiorentina in netta difficoltà. Nelle ultime due partite infatti i viola hanno subito due sconfitte pesantissime con un totale di nove reti al passivo. I gigliati tuttavia, hanno mostrato di scendere in campo con tutto un altro piglio nelle sfide valevoli per la coppa di lega, basti vedere il nome del vincitore del torneo negli ultimi due anni. Il cammino dei ragazzi di mister Aquilani ha visto trionfare i viola contro Milan, Juventus e Genoa in successione, con prove convincenti e soprattutto con un Samuele Spalluto in grande spolvero. Sono ben 4 gol infatti i gol siglati dal bomber pugliese in tre gare giocate, che gli valgono momentaneamente il titolo di vice capocannoniere.

La sfida nella sfida vedrà proprio gli attaccanti principali a confronto, molto diversi ma entrambi con il gol nel sangue. Sarà una bella lotta anche a centrocampo, con Bianco da un lato e Bertini dall’altro a portare qualità alle rispettive mediane. Pure loro con il vizio del gol e con la speranza di entrare nel tabellino dei marcatori tirando fuori il coniglio dal cilindro, cosa che hanno già dimostrato di saper fare in stagione. Non va inoltre dimenticato il fattore difesa, dove troviamo gli espertissimi Armini e Fiorini a comandare i rispettivi pacchetti arretrati. Entrambi bravi in marcatura e gestione del possesso, ma decisivi anche in zona gol. Uno è rigorista ed ha all’attivo 5 gol stagionali, l’altro ha trovato solo 1 gol ma fa sentire tantissimo la sua presenza in area avversaria sui calci piazzati. Match quindi all’apparenza molto frizzante, con entrambe le squadre che non molleranno un centimetro e daranno il massimo per portare a casa questo trofeo. Che vinca il migliore!

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 22^ giornata: Olzer e Prelec in doppia cifra, salgono anche Baldanzi e Raul Moro
Primavera 3, Vis Pesaro-Fermana 2-1: rimonta biancorossa nel derby