x

x

Ghirardello-Calvani Genoa - MARTIN COCCIOLO
Ghirardello-Calvani Genoa - MARTIN COCCIOLO

Al “Pesenti Pigna” di Alzano Lombardo va in scena Atalanta-Genoa, valida per il 28esimo turno di Primavera 1. Vittoria pesante per la Dea, che accorcia nuovamente su Roma e Inter, evitandone la fuga. Per il discorso primato sarà corsa a tre, perché anche soffrendo i nerazzurri trovano tre punti preziosissimi che servono come ulteriore allungo sulle inseguitrici. La decide Tornaghi dopo 6 minuti, con il Genoa vicino a centrare il bersaglio in apertura e chiusura di partita: al primo minuto è Ekhator a spaventare Pardel, al 96' proprio il portiere si supera sul tocco ravvicinato di Thorsteinsson, mandando il sipario sul match.Le pagelle del Genoa.

Calvani il migliore, Abdellaoui preciso

Calvani 6,5: presente e deciso per tutta la partita, capitola soltanto sulla stoccata di Tornaghi. 

Ferroni 5,5: alcune chiusure discrete, all'interno di un primo tempo in estrema difficoltà sui movimenti continui degli attaccanti dell'Atalanta.  Dal 46' Scaravilli 6: dà il giusto apporto, anche grazie ad una squadra a trazione offensiva che soffre meno a difesa schierata. 

Abdellaoui 6: preciso nel possesso di palla e nella prima costruzione. Novanta minuti di sostanza anche grazie a qualche lettura difensiva degna di nota. 

Barbini 5: perde i riferimenti su Tornaghi, che gli scappa via e fulmina Calvani. Nell'economia di una partita persa 1-0, è un errore da matita rossa che lo manda in debito di ossigeno.

Thorsteinsson spreca l'1-1, Romano detta i tempi

Sarpa 6: preme parecchio sull'acceleratore nella proposta offensiva. Meno lavoro del solito in copertura.

Arboscello 5,5: soccombe sotto il peso della pressione del centrocampo avversario. 

Parravicini 5,5: sale di tono nella ripresa, dopo un primo tempo da incubo e costantemente in ritardo nei tempi delle giocate. Dal 70' Thorsteinsson 6: quanti rimpianti su quel pallone finale. E' vero, Pardel ha messo il mantello da Superman, lui forse poteva imprimere più potenza sul pallone.

Romano 6,5: uomo-ovunque. Faro nella notte buia del centrocampo rossoblù, è sempre protagonista quando il Genoa crea i presupposti per far male. 

Bosia 5,5: difesa di sofferenza, costruzione di gioco colma di sbavature. Dal 46' Venturino:

Ekhator sbiadito, Omar sfiora un golazo

Ekhator 5,5: al primo minuto spaventa Pardel e tutto il Pesenti Pigna, poi però si perde nelle pieghe di una partita non esaltante. Dal 70' Papastylianou 6: bell'impatto a livello mentale, mette la sua energia e il suo dinamismo al servizio del forcing finale. 

Bornosuzov 6,5: tanta, forse troppa lotta coi centrali avversari. Lavoro di sponda che serve come acqua nel deserto specialmente nei momenti dove serviva la sua presenza fisica. Dal 70' Omar 6: ha il pallone dell'1-1 subito dopo il suo ingresso, ma il pallone scagliato violentemente verso i pali sorvola la traversa. Sfiora dunque un super gol che avrebbe fatto schizzare tutti in piedi dalla poltrona.

Genoa
Ekhator - Genoa Primavera
Camarda, è ufficiale: ecco il primo contratto con il Milan. I dettagli
El Biache illude, Stassin ingenuo: le pagelle dell'Empoli