Primavera 3

Pro Sesto-Lecco, le pagelle dei biancocelesti: Latini metronomo in mezzo al campo, Mehmedaj si nasconde

Le pagelle della Pro Sesto

Sieli Cristian
27.03.2021 18:05

Cavo 6,5: sempre attento sia in presa alta sia sul bolide di Veneruso

Ruggieri 6,5: ara la fascia fino a quando ha benzina, si spegne nel secondo tempo (dal 67' Ferrero 6: copre dietro assieme ai suoi compagni)

Rosà 5,5: più difensivo sulla sua fascia rispetto a Ruggieri, ha l'occasione per sbloccare la partita ma il suo tiro è troppo debole

Latini 6,5: Metronomo in mezzo al campo, prova sempre a velocizzare il gioco della sua squadra fino a quando esce, trova Medici sulla strada tra lui e il gol ( dal 67' Losco 6: si vede poco come tutta la sua squadre nel secondo tempo)

Righini 6 : gestisce la difesa e quando può fa ripartire la squadra

Vicini 6: controlla nel primo tempo, nel secondo soffre con la tutta la squadra fino alla sostituzione (dal 61' Carnevale 6: nel secondo tempo i biancocelesti si chiudono dietro e ripartono, dà il proprio contributo)

Miscioscia 5,5: in ombra rispetto al suo compagno di reparto Latini

Bertoli 5,5: inizia bene in maniera propositiva poi si spegne ed esce dal gioco 

Cappadonna 6,5: nel primo tempo è un costante pericolo per la difesa bluceleste, fa salire la squadra ed entra anche nei panni di uomo assist, nel secondo tempo con Cominetti provano a creare pericoli ma i loro sforzi sono vani

Beltramini 6: raggiunge la sufficienza ma non crea mai veri pericoli alla difesa del Lecco (dal 61 Brenna 5,5: troppo confusionario in mezzo al campo)

Mehmedaj 5: si vede solo per un bel tiro da fuori area, per il resto becca pochi palloni e si fa vedere poco (dal 51' Cominetti 6,5: l'unico assieme a Cappadonna a crederci nel secondo tempo, frizzante e propositivo, prova il gran gol all'ultimo secondo ma la sfera esce)

 

Primavera 2, la classifica marcatori dopo la 18^ giornata: Cancellieri tallona Vignato, Vitalucci-Chiarella in vetta nel B
Under 21 verso la Spagna, Nicolato suona la carica: "Voglio una squadra senza paura"