Generiche

Farsi le ossa con i grandi - Serie B 37^ giornata

Analizzando le presenze dei giocatori della Primavera con i professionisti

Gabriele Buzzalino
30.07.2020 12:00

La ripartenza dei campionati professionistici post lockdown ha costretto tutte le squadre a un tour de force non da poco, con tante partite in pochi giorni in piena estate. Per questa ragione molti allenatori danno spazio ai giovani più promettenti dei rispettivi settori giovanili. Con questa nuova rubrica di MondoPrimavera.com analizzeremo le partite e le prestazioni di questi ultimi nei campionati italiani.

Ecco l'approfondimento sui giovani che hanno giocato nella 37^esima giornata di Serie B:

LEGGI L'ESORDIO FR I PROFESSIONISTI DI FILIPPO NERI

Pastina: terza presenza stagionale per il difensore di Inzaghi, che parte nuovamente titolare come terzino sinistro nella sfida contro il Chievo e viene sostituito all'intervallo per Francesco Rillo sullo 0-1 per il Chievo;

Rillo: presenza numero 3 in questo campionato per il difensore del 2000 che entra in campo al 45' al posto del suo compagno di Primavera Rillo e non riesce ad aiutare i suoi a ribaltare lo 0-1 targato Garritano;

Di Serio: settima apparizione nel campionato cadetto dell'attaccante classe 2001, per lui ingresso al 76' al posto di Improta ma non riesce a ripetersi come nell'ultimo turno e il Chievo vince per 0-1 al Vigorito;

Zuelli: anche per il talento della mediana clivense si tratta della settima presenza in Serie B, il classe 2001 entra in campo all'82' al posto di Jacopo Segre e aiuta a mantenere il vantaggio contro i vincitori del campionato;

Ricci: il prodotto delle giovanili empolesi, ormai perno del centrocampo di Pasquale Marino, parte dalla panchina e viene inserito al 57' sul risultato di 0-3 per il Cosenza, non riesce ad evitare la disfatta e al Castellani termina 1-5;

Balhouli: settima presenza in Serie B per il franco - algerino di proprietà della Samp, anche stavolta mister Occhiuzzi gli concede un buon minutaggio facendolo entrare al 60' al posto di Carretta sul risultato di 0-3 ma non riesce a mettersi in proprio nelle due reti successive del Cosenza;

Zortea: altra gara da titolare per il laterale numero 21 della Cremonese, che viene schierato esterno d'attacco nel tridente e, nella sua 22esima partita in campionato, viene sostituito solo all'89' appena realizzato da Ciofani il gol dello 0-2 in casa della Juve Stabia;

Gaetano: quattordicesima presenza stagionale per il trequartista napoletano, entra in campo solo all'89' al posto di Nadir Zortea sul risultato di 0-2 e poco dopo i suoi subiscono un gol da Alessandro Rossi che però non intacca la vittoria;

Zappa: stavolta Andrea Sottil schiera una difesa a 4, ma il suo esterno è sempre presente, 90 minuti nella vittoria contro il Livorno decisa da Maniero;

Bocic: partita numero 14 per l'esterno d'attacco serbo che parte titolare nel tridente del Pescara e gioca tutta la partita, fino a farsi ammonire al 95' nella vittoria contro il Livorno per 1-0;

Neri: esordio in Serie B per il giovanissimo portiere classe 2002 livornese, subisce a inizio secondo tempo il gol partita di Maniero e può dire di aver vissuto una buonissima prima partita;

Coppola: quinta apparizione in campionato del difensore classe 2000, che viene ammonito al 67' dopo una discreta prestazione in cui però i suoi vengono sconfitti;

Haoudi: terza presenza in Serie B per l'attaccante, che viene schierato titolare in coppia con Otavio Mendes per la prima volta ed è il primo a uscire all'intervallo in favore di Pallecchi dopo un'opaca prestazione;

Pallecchi: presenza numero 10 per l'attaccante del 2000 che ormai ha trovato continuità grazie a mister Filippini, gioca tutto il secondo tempo subentrando durante la pausa al posto di Hamza Haoudi, purtroppo per lui il Livorno subisce il gol partita al 52';

Ruggiero: il centrocampista classe 2000 subentra al 59' a Seck, poco dopo la rete di Riccardo Maniero, per lui si tratta della nona partita in questo campionato, in cui però non riesce a mettersi in mostra;

Fremura: quarta presenza per lui, ingresso in campo al 73' al posto di Gabriele Morelli e minutaggio offertogli dall'allenatore anche in vista della prossima stagione in Serie C;

Ferigra: dodicesima partita giocata in questa Serie B per il difensore nativo dell'Ecuador, il quale gioca tutta la partita nella difesa a 3 di mister Dionigi e non può evitare la sconfitta di misura dell'Ascoli per mano del Pisa, decisa da nicholas Siega;

Nicolussi Caviglia: ancora riposo per il talento di proprietà della Juve, per lui solo il secondo tempo a disposizione, dato che subentra al 45' a Vlad Dragomir sul risultato di 1-1, ma con il suo apporto il Perugia non riesce a trovare punti dato che nel recupero subisce il gol dell'1-2 da Luperini;

Carnesecchi: stavolta non mantiene la rete inviolata, ma alla gara numero 32 trova una vittoria, subendo solo il gol del momentaneo pareggio da Falcinelli al 26' e poi conducendo i suoi al successo;

Colpani: sempre presente nell'unidici titolare di Castori, il classe '99, alla prima stagione con i professionisti, disputa contro il Perugia una prestazione non all'altezza, infatti l'ex allenatore del Carpi lo sostituisce all'intervallo in favore di Gregorio Luperini sul risultato di pareggio e proprio quest'ultimo decide il match nel finale.

Milan, Giunti confermato sulla panchina della Primavera
SPAL, Giuseppe Scurto è il nuovo allenatore della Primavera estense