Primavera 1

Lella, il centrocampista pugliese che fa innamorare la Sardegna

Approfondimento sul giovane talento del Cagliari in prestito all'Olbia

Manuel Contartese
17.05.2020 12:00

La zona centrale del campo è il suo territorio, poco importa se davanti alla difesa in qualità di mediano o coadiuvato dai compagni nel ruolo di centrocampista centrale o mezzala. Nunzio Lella, protagonista nella passata stagione con la Primavera del Cagliari, è riuscito a confermarsi anche tra i professionisti: a parlare sono i suoi numeri in serie C con la maglia dell'Olbia, dove è approdato in prestito nella scorsa sessione di mercato estiva. E nonostante la difficile situazione dei bianchi, relegati al 18esimo posto del Girone A con appena 25 punti in 27 partite, Lella è riuscito comunque a mostrare tutte le sue qualità, diventando in breve tempo un vero e proprio punto fermo nell'11 titolare di mister Filippi prima e mister Brevi poi.

LEGGI LA NOSTRA ESCLUSIVA SU BOCCIA

L'Olbia, società che da sempre ha un grande occhio per quanto riguarda i giovani prospetti calcistici presenti sull'isola della Sardegna, dopo una breve trattativa con il Cagliari riesce ad accaparrarsi le prestazioni del centrocampista barese, che si trasferisce così in provincia di Sassari nella seconda metà dello scorso luglio. Il suo talento viene subito notato da Michele Filippi, allora allenatore dei bianchi, e l'esordio del giovane classe 2000 tra i professionisti non tarda ad arrivare: il 4 agosto 2019 Lella scende in campo come titolare nella sfida di Coppa Italia Serie C contro la Ternana, partita che giocherà per tutti i 90' collezionando anche un assist, quello del momentaneo 2-1 di Parigi. L'incontro vedrà poi trionfare i padroni di casa rossoverdi per 3-2, ma poco importa: Lella dimostrò subito tutto il suo valore in campo, mandando un messaggio forte e chiaro e perfettamente recepito da mister Filippi, come dimostra la fiducia da lui riposta nelle qualità del ragazzo.

INTERESSE PER RICCARDI DEL CAGLIARI: NUOVA DESTINAZIONE PER LADINETTI?

Ed infatti, Lella continua a giocare con grande regolarità nel corso di tutta la stagione: bisogna attendere ben 21 incontri di campionato per non vedere il suo nome comparire tra gli 11 titolari, in quanto squalificato per somma di ammonizioni. In questo enorme lasso di tempo, il ragazzo ha anche avuto modo di festeggiare il suo primo gol tra i professionisti nel match perso in casa della Pistoiese: sul finire del primo tempo Lella insacca alle spalle di Pisseri il momentaneo 1-1, prima che Stijepovic firmi il definitivo 2-1 per i toscani. Neppure il cambio al timone, con l'arrivo di Oscar Brevi sulla panchina sarda, riesce a smuovere Lella dalla sua posizione in mezzo al campo: dopo la panchina contro il Renate alla 24^ di campionato, il giovane talento ritorna ad essere uno dei grandi protagonisti nella zona mediana del campo già dalla giornata successiva.

E per quanto riguarda il suo futuro? Le ottime prestazioni del ragazzo fino a questo momento sono state sicuramente monitorate dal Cagliari, che con ogni probabilità, dopo il ritorno di Lella alla casa base, cercherà di piazzarlo nuovamente in prestito in serie B, affinchè il giovane centrocampista possa consacrarsi e completare la sua crescita calcistica.

 

 

ESCLUSIVA MP - Valtolina: "Oggi c'è più pressione attorno ai giovani. Qualche cambiamento servirebbe."
Pescara, occhi puntati sui giovani: piace Pezzella